Cerca

Luce che sorge

Con la luce di Cristo verso una nuova alba

Lodi alla Madonna

“Infine, il mio Cuore Immacolato trionferà!”
Nostra Signora di Fatima, 1917

Lodi alla Madonna

Vergine madre, figlia del tuo figlio,
umile e alta più che creatura,
termine fisso d’etterno consiglio,

tu se’ colei che l’umana natura
nobilitasti sì, che ’l suo fattore
non disdegnò di farsi sua fattura.

Nel ventre tuo si raccese l’amore
per lo cui caldo ne l’etterna pace
così è germinato questo fiore.

Qui se’ a noi meridiana face
di caritate, e giuso, intra ’ mortali,
se’ di speranza fontana vivace.

Donna, se’ tanto grande e tanto vali,
che qual vuol grazia e a te non ricorre
sua disianza vuol volar sanz’ali.

La tua benignità non pur soccorre
a chi domanda, ma molte fiate
liberamente al dimandar precorre.

In te misericordia, in te pietate,
in te magnificenza, in te s’aduna
quantunque in creatura è di bontate.

Dante Alighieri
Divina Commedia, Paradiso, Canto XXXIII.

Note:
3. termine fisso d’etterno consiglio: termine fondamentale che Dio ha stabilito con la sua decisione (consiglio) nell’eternità.
10. meridiana face: luce (face, fiaccola) di splendore come del sole nell’ora meridiana.
11. giuso: giù
16. pur: soltanto
17. fiate: volte
21. quantunque: ogni cosa che

Featured post

Per una valutazione cattolica di Amoris Laetitia, esortazione di Papa Bergoglio

Venerdì 8 aprile 2016 è stato pubblicato un documento dal titolo Amoris Laetitia, “La gioia dell’amore”, che appartiene alla categoria delle esortazioni papali. Si tratta di un libro di 264 pagine.
Porta la firma del 19 marzo antecedente, Solennità di San Giuseppe, padre putativo di Nostro Signore, sposo verginale di Maria Santissima e protettore della Sacra Famiglia.
In un certo senso, è lo sviluppo dell’intenzione espressa da Papa Bergoglio il 28 luglio del 2013, quando annunciò di voler concedere «una seconda possibilità» a chi è già legittimamente sposato.
Da allora, i due Sinodi sulla Famiglia, una parte del clero capeggiata dal cardinale Walter Kasper e Papa Bergoglio stesso, hanno marciato in questa direzione. Continua a leggere

Featured post

Quali sono le sofferenze dei dannati? Risponde un sacerdote

Quali sono le sofferenze dei dannati? Sono tante e terribili. La teologia, che studia la rivelazione e la Bibbia, ne enumera diverse. Esse sono:
-il “fuoco inestinguibile” (Mt 25,41), che colpisce e tormenta anche l’anima del dannato (cf. parabola del ricco epulone: Lc 16,19-31);
-il “pianto e lo stridore di denti” (Mt 8,12), cioè dolore e infelicità, rabbia e desiderio di vendetta;
-rimorso per le colpe commesse, che dà un continuo e implacabile tormento interiore;
-privazione di Dio come Amico; questa è la pena maggiore: non poterlo amare, non poterlo godere;
-compagnia dei demoni e schiavitù a Satana come tiranno e padrone assoluto;
-odio verso se stessi e verso tutti: i dannati non possono più amare niente e nessuno; tra di loro vi è complicità e non amore; è il fallimento definitivo dell’uomo;
-tormento dei sensi: fuoco, buio, fetore, disgusto, urla… Più tormentati sono i sensi con cui più si peccò: “Con quelle stesse cose per cui uno pecca, con esse è poi castigato” (Sap 11,16).
-la disperazione, cioè l’assoluta certezza che non vi sarà mai cambiamento del loro stato infelice. Continua a leggere

Intermezzo musicale. Tre perle dell’irlandese Phil Coulter

Ci piace ogni tanto offrire ai visitatori un assaggio di buona musica, anche per alleggerire l’atmosfera che si crea parlando a lungo di cose serie. Del resto, vale un po’ per tutti noi quello che Benedetto XVI ha affermato a proposito dei teologi: «Un teologo che non ami l’arte, la poesia, la musica, la natura, può essere pericoloso. Questa cecità e sordità al bello non è secondaria, si riflette necessariamente anche nella sua teologia». E su questo blog invero non mancano arte e poesia. Di natura magari ne appare meno, forse perché, pur amando contemplarla, noi abitanti di città abitualmente ne vediamo poca.
Oggi vi proponiamo tre brani presi dal repertorio su YouTube del grande compositore irlandese Phil Coulter. La sua non è musica classica, ma in molti brani strumentali ci si avvicina per gli strumenti usati e per l’elevazione spirituale che le è propria.
Troverete di seguito i tre video selezionati.
Love Can Build a Bridge (L’amore può costruire un ponte) è l’unico pezzo dei tre che si possa considerare vera e propria musica leggera, anche se di un genere del tutto speciale. Un crescendo porta verso le due sole frasi cantate, non da Phil ma da un coro femminile: «Love can build a bridge between your heart and mine. Don’t you think it’s time?», «L’amore può costruire un ponte fra il tuo cuore e il mio. Non pensi che sia ora?». Viene in mente il terribile conflitto in Irlanda del Nord fra gli invasori protestanti e i nativi cattolici, attenuatosi solo in tempi recenti. Ma non vorremmo anche noi salvare le persone, in ogni parte del mondo, attraverso il varco aperto dalla simpatia e dall’amore? Continua a leggere

Presentation of The Way of Purity: To be true children of Mary

This is the presentation of The Way of Purity: To be true children of Mary, which is the English version of La via della purezza. Per essere veri figli di Maria, one of my new Italian books.

(Questa è la presentazione di The Way of Purity: To be true children of Mary, la versione inglese de La via della purezza. Per essere veri figli di Maria, uno dei miei nuovi libri in italiano).

Dear Reader,

I present to you a book that has to do with the greatest questions of our life.
As you can already notice from the title, everything here is seen from the standpoint of purity and devotion to Our Lady, two aspects of a believer’s life that are inseparable.
We need to share the treasure of faith, love and purity especially nowadays, when all of this is fought against like never before in human history.
It is a fiery battle indeed, or rather a war that will mark the end of a decaying world and the renewal of all that exists. Continue reading “Presentation of The Way of Purity: To be true children of Mary”

«L’Islam invaderà l’Europa». Così profetizzò Giovanni Paolo II

È di Mons. Mauro Longhi, sacerdote della Prelatura dell’Opus Dei, la rivelazione di una profezia di Papa Giovanni Paolo II riguardante l’Europa e l’Islam. Mons. Longhi ha reso noto il fatto per la prima volta il 22 ottobre scorso, nell’eremo “Santi Pietro e Paolo” di Bienno, in Val Camonica, in una conferenza organizzata in ricordo di Papa Wojtyla.
Questo il racconto del monsignore: «Avevo posato lo sguardo su di lui pensando che poteva aver bisogno di qualcosa, lui però si accorge che io lo guardo, aveva il fremito nella mano, era l’inizio del Parkinson. “Caro Mauro, è la vecchiaia…”, ed io subito: “Ma no, Santità, lei è giovane!”. Quando lo si contraddiceva in certi colloqui familiari diventava una belva. “Non è vero! Dico che sono vecchio perché sono vecchio!”». Il monsignore ritiene che fossero proprio il poco tempo di vita rimastogli e l’avanzare della malattia a spingere il Papa a rivelare la sua visione. Continua a leggere

La Croce di Cristo spezzerà il dominio di Islam e Massoneria

La Croce è un simbolo unico, formidabile, legato a Cristo uomo-Dio morto per amore e risorto. Nel suo segno, l’imperatore Costantino sbaragliò le schiere di Massenzio sul Ponte Milvio, a Roma (312). Di fronte alla Croce, tutti gli altri simboli religiosi (mezzaluna, statuetta di Buddha, trimurti, ecc.) sono idoli muti, totem infernali, mortiferi feticci. Dalla Croce si erge il Vivente, mentre gli altri segni prima o poi cadono nella polvere. Nel segno di Cristo dunque, la vittoria. Per questo Satana teme il Crocifisso e cerca con cura di farlo sparire. L’anno 2017 che va a finire, porta a compimento importanti anniversari di eventi storici che hanno segnato profondamente gli ultimi secoli in Europa e nel mondo. Sono i cinquecento anni della Riforma Luterana (Wittenberg, 31 ottobre 1517), i trecento anni della istituzione della Massoneria (Londra, 24 giugno 1717), i cent’anni delle apparizioni di Fatima (maggio-ottobre 1917) e forse i cento anni concessi a Satana per tentare di distruggere la Chiesa (Lenin, Rivoluzione di ottobre 1917). Continua a leggere

Una preghiera anche per Totò Riina e Charles Manson

L’agenzia di informazione ANSA pubblica sul suo sito frequenti aggiornamenti. La sera di oggi 16 novembre dà notizia che sono in fin di vita due persone note per i loro crimini: Totò Riina e Charles Manson.
Totò Riina si trova in coma da giorni dopo due interventi chirurgici. Oggi compie 87 anni. Sta scontando 26 condanne all’ergastolo per omicidi e stragi, tra cui quelle che costarono la vita ai magistrati Falcone e Borsellino. Non si è mai pentito. Il figlio terzogenito gli fa gli auguri dalla sua pagina Facebook: “Per me tu non sei Totò Riina, sei il mio papà. E in questo giorno per me triste ma importante ti auguro buon compleanno papà. Ti voglio bene, tuo Salvo”. Continua a leggere

In memoria di Italo Popolo

Una prece per Italo Popolo, personaggio di cui negli ultimi tempi si erano un po’ perse le tracce. Degli agenti sono intervenuti nella tarda serata di ieri, dopo le ripetute segnalazioni dei vicini, forzando la porta e trovandosi di fronte a un cadavere in avanzato stato di decomposizione. Del sig. Popolo non rimaneva che una massa. Giaceva riverso sul tappeto, davanti alla televisione ancora accesa sul noto canale pubblico.
L’ultima delle sue ex concubine – scusate, conviventi – aveva intuito che la perdita di ogni legame sentimentale poteva indurre Italo Popolo a un gesto estremo. Per esempio, la visione non-stop di trasmissioni televisive.
A sentire i colleghi e i pochi conoscenti, Popolo era caduto in depressione, forse per la mancanza di figli, una disgrazia che lo consumava. In realtà un figlio ce l’aveva, uno solo, ancora sano come un pesce ma tonto e disperato. Corre pure voce che facesse uso di sostanze stupefacenti, come TV, shopping, contraccettivi, dolci a tutta forza, parolacce, balli, metadone cattolico.
Certamente si tratta di sospetti gravi, ma bisogna arrendersi all’evidenza almeno per il metadone cattolico, sostanza somministrata ormai in quasi tutte le parrocchie in spregio a una legge scritta e non scritta, considerata però lettera morta.
In qualità di convivente, Italo Popolo era oggetto delle attenzioni misericordiose del Centro Metadonico Romano, e un’esortazione scritta di Don B. aveva fatto un certo scalpore. Il chierico infatti lo incoraggiava pubblicamente a convivere e implicitamente a drogarsi con tutto quanto sopra elencato. Continua a leggere

“Il caso della scandalosa nuova traduzione del Padre Nostro nella Bibbia CEI. Completamente errata. Vi spiego perché – Appunti per chi fa le ore piccole” di Fra Cristoforo

“Il caso della scandalosa nuova traduzione del Padre Nostro nella Bibbia CEI. Completamente errata. Vi spiego perché – Appunti per chi fa le ore piccole” di Fra Cristoforo

Credo di essere in grado di poter dare il mio modesto contributo sul caso della scandalosa “nuova” traduzione dell’ultima parte del Padre Nostro nella Bibbia CEI, che ovviamente compare anche nel Lezionario Liturgico di cui abbiamo già trattato. E siccome so che in diverse comunità parrocchiali alcuni sacerdoti utilizzano già, durante la Messa, la nuova versione del Padre Nostro, vorrei chiarire con voi lettori il caso di questa traduzione pedestre. La parte a cui mi riferisco, tradotta e utilizzata per secoli, è proprio il versetto di Matteo 6,13a: “non ci indurre in tentazione”, che nella nuova versione è stato maldestramente tradotto con “non abbandonarci alla tentazione”. Naturalmente anche qui ha prevalso il “politicamente corretto”. Come può Dio “indurre” in tentazione? Allora cambiamo con una traduzione più morbida, più sdolcinata, più sentimentale. Cosa sbagliatissima. Ma su questo punto tornerò dopo. Continua a leggere

L’Italia anticristiana. Presentato disegno di legge per la leva militare femminile

Un interessante articolo pubblicato sul sito di Radio Spada rivela i retroscena della nascita di un nuovo Stato di Israele dopo quasi duemila anni di diaspora, cioè dispersione degli ebrei in tutto il mondo.
L’autore, Cesare Baronio, fa un paragone tra il Primo Congresso Sionista del 1897 e il Concilio Vaticano II. In entrambi avvenne una forte contaminazione con lo spirito mondano, con la seduzione del mondo.
Per gli ebrei, si trattò della contrapposizione tra Ebraismo e Sionismo, l’uno incentrato sulla fede, l’altro sull’inserimento nel mondo secondo la sua logica.
Tutto questo ci ha riportato alla mente un fatto gravissimo che continua a verificarsi nello Stato di Israele, poi formatosi effettivamente nel 1948. Ci riferiamo al servizio militare obbligatorio non solo per gli uomini, ma anche per le donne.
Ma sappiano tutti che nemmeno l’Italia è più esente da questa follia di menti depravate, perché il partito della Lega Nord, che non è mai stato cattolico, ha presentato un disegno di legge per chiedere praticamente la stessa cosa. Se verrà approvato, anche le ragazze dovranno essere obbligate a fare il soldato o in alternativa le schiave dello Stato nel servizio civile. Il disegno di legge porta la firma del senatore Sergio Divina e la presentazione al Senato risale al 26 maggio 2017.
È il progetto satanico dell’annientamento della civiltà cristiana e della nostra umanità, da ottenere degradando e snaturando la donna. Colpendo la donna, abbassandola nel fango, trattandola come una bestia prigioniera, si colpisce a morte la società intera, perché lei è la figlia ma soprattutto la sposa e la madre. Continua a leggere

Blog su WordPress.com.

Su ↑