Stavo facendo una ricerca per immagini su Google, in inglese. Le parole chiave erano grosso modo: “Love of Jesus”, l’Amore di Gesù.
Come purtroppo oggi succede, sono comparse anche immagini oscene e offensive. Mi ha colpito in particolare una vignetta.

A una figura di Gesù dall’aria sdolcinata si faceva dire, più o meno: “Ti amo così tanto che se non credi in me andrai all’inferno”.
E’ curioso come questa vignetta non esprima semplicemente il messaggio “Io non credo”. Invece il suo autore ci si è proprio messo d’impegno, giocando con l’immagine del nostro adorabile Signore. Sembra quasi che creda nella sua esistenza ma lo odi per qualche motivo.
Sarà proprio un ateo, o forse un satanista? I satanisti credono in Dio ma lo rifiutano e lo odiano, illudendosi di poter ricevere qualcosa dal diavolo, che ci odia e vuole solo portarci all’inferno.
Però io approfitto di quel che ho trovato e condivido con voi una spiegazione.
Non è Gesù che ci manda all’inferno. Gesù è Amore, Vita, Gioia… Siamo noi che se nel nostro cuore rifiutiamo Gesù non vorremo poi andare dov’è Lui, in Paradiso. Come si può rifiutare l’Amore e poi voler andare dove regna l’Amore? Se gli abbiamo detto sempre “No!”, alla fine anche la nostra ultima volontà rischia di essere un “No!”.
Prendiamo anche il Vangelo secondo Matteo (25, 41), quando racconta del giudizio universale. Il Signore Gesù dirà a chi non avrà aiutato i bisognosi: «Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli». Ma questo Gesù lo dirà dopo la vita terrena di quegli egoisti, quando loro stessi avranno fatto la loro ultima scelta e deciso di rifiutare ancora la grazia di Dio.
Dio, nel giudicare, non ci toglie niente. Siamo noi che se giudichiamo è per togliere qualcosa a qualcuno. Dio invece ci dà quello che abbiamo liberamente scelto, dopo che avremo accolto o rifiutato fino all’ultimo il suo Amore e la sua Misericordia infiniti.