di Plinio Corrêa de Oliveira

[Tratto da «Catolicismo», n.7, luglio 1951]

ONU sede centraleL’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) è, senza dubbio, uno dei pilastri del mondo contemporaneo.

Ecco una foto della sua sede centrale a New York: linee imponenti, proporzioni colossali, sfarzo di modernità, che intendono esprimere l’alto incarico dell’organismo.

Tuttavia, nonostante le sue enormi dimensioni, esitiamo dal definirlo un palazzo. Esso è sicuramente immenso, costosissimo, debordante, ma le sue linee sono squadrate come quelle d’una scatola di fiammiferi.

Sono linee monotone, uniformi e dure come quelle d’un carcere. La sua mole è monumentale, ma ombrosa come quella d’un centro della Gestapo o del KGB.

Ogni dettaglio di questo gigantesco ammasso di calcestruzzo, ferro e vetro sembra calcolato per far sentire l’uomo come una formica, un granello di sabbia, un atomo.

***

Middelburg è un piccolo paese olandese, con un palazzo comunale costruito nel ‘400 inMiddelburg palazzo comunale stile tardo gotico.

Cos’è questo edificio in confronto alla mole dell’ONU? Niente! Eppure, non esitiamo dal definirlo un palazzo. La nobiltà delle sue forme non ci permetterebbe di definirlo diversamente.

Mera differenza di stili architettonici?

“Lo stile è l’uomo” si dice in letteratura. Lo stile è l’epoca, potremmo dire noi in tema di architettura. Ogni stile è il risultato di un insieme di tendenze, idee, visioni e mentalità.

Molto più scioccante del contrasto fra i due stili architettonici è il contrasto fra le due mentalità, le due epoche, le due culture: l’una cristiana, l’altra neo-pagana.

Fonte:
http://www.atfp.it/biblioteca/articoli-di-plinio-correa-de-oliveira/50-ambienti-costumi-civilta/85-spirito-cristiano-e-spirito-pagano-nellarchitettura.html

Nella foto: il Prof. Plinio Corrêa de Oliveira (1908-1995), illustre pensatore e leader cattolico, ispiratore delle Società per la difesa della Tradizione Famiglia e Proprietà – TFP.