La nostra Italia è stata terra di Santi e di un popolo unito dalla fede cattolica. Roma era la Capitale della Cristianità. L’assalto di liberali e massoni contro la Chiesa, nella seconda metà dell’Ottocento, trovò un popolo ancora quasi tutto credente.
Tuttavia, dopo l’unità politica dell’Italia, fatta dagli empi nel 1861, il popolo è stato sempre più sprofondato nella depravazione dai suoi capi politici.
Dall’onorare e servire Dio, Patria e Famiglia ci si è ridotti a essere atei, schiavi del potere ateo-massonico internazionale e praticanti di ogni abominio contro la famiglia: contraccezione, divorzio, aborto e convivenza, anche con il peccato impuro contro natura.
Voi, che siete in questo popolo e fate cose simili, vi ritenete felici? Facendo della vostra Patria un inferno per voi e per gli altri, sentite di realizzarvi?
Il 25 febbraio scorso, il Senato ha approvato la legge sulle cosiddette unioni civili. Vengono riconosciute dallo Stato le convivenze anche contro natura, mettendole di fatto alla pari con i matrimoni.
Ora la legge andrà alla Camera, dove ci sono i numeri per approvarla, e poi arriverà davanti al Presidente della Repubblica.
Vorrà il Presidente della Repubblica, ex democristiano, fermare questo provvedimento apocalittico?
Oppure si comporterà secondo la tradizione della Democrazia Cristiana, che non ha mai voluto un’Italia cristiana? Anzi, sono stati Presidenti del Consiglio democristiani a firmare le prime leggi italiane sul divorzio (1970) e sull’aborto (1978), quest’ultima approvata in modo definitivo da un Presidente della Repubblica democristiano.
Del resto, l’attuale Presidente della Repubblica ha già firmato la legge sul divorzio breve del 6 maggio 2015.
Tutti questi politici non li nomino neppure. Chi calpesta la Legge di Dio non si può pensare che erediterà la vita eterna, e il suo nome passerà con questo mondo senza futuro.
Ma Dio vede tutto, e la giustizia si abbatterà su chi ha preferito il male al bene.
Già da secoli, era stata profetizzata questa condizione dell’umanità. Sono le profezie di Quito, in Ecuador, affidate alla suora Madre Mariana.
Passi come i seguenti descrivono precisamente la situazione in cui ci troviamo. Sono alcune delle parole dette dalla Madonna a Madre Mariana, nell’apparizione del 21 gennaio 1610.

Per il Sacramento del Matrimonio, che simboleggia l’unione di Cristo con la Sua Chiesa, questo sarà attaccato e profondamente profanato.

La Massoneria, che sarà allora al potere, approverà leggi inique con lo scopo di liberarsi di questo Sacramento, rendendo facile per ciascuno di vivere nel peccato e incoraggiando la procreazione di figli illegittimi, nati senza la benedizione della Chiesa. Lo spirito Cattolico verrà meno rapidamente; spegnendo la preziosa luce della Fede finché non si arriverà al punto che ci sarà una quasi totale corruzione generale dei costumi. A questo si aggiungeranno gli effetti dell’educazione secolare che sarà una delle ragioni della morte delle vocazioni sacerdotali e religiose.

Il Sacramento dell’Ordine Sacro sarà deriso, oppresso e disprezzato, perché in questo Sacramento, la Chiesa di Dio e persino Dio Stesso è respinto e disprezzato, poiché Lui è rappresentato dai Suoi preti. Il Demonio cercherà di perseguitare i ministri del Signore in ogni modo possibile, ed agirà con crudele e sottile astuzia per deviarli dallo spirito delle loro vocazioni, corrompendo molti di loro. Questi sacerdoti corrotti, che saranno motivo di scandalo per i cattolici, faranno sì che l’odio dei cattivi cattolici e dei nemici della Chiesa Cattolica Apostolica e Romana ricada su tutti i sacerdoti.

[…]

Inoltre, in questi tempi infelici, vi sarà una lussuria sfrenata che irretirà i rimanenti nel peccato e conquisterà innumerevoli anime frivole che si perderanno. Non ci sarà quasi più innocenza nei bambini, né pudicizia nelle donne.

In questo supremo momento di bisogno della Chiesa, chi dovrebbe parlare rimarrà in silenzio!

Fonte:
http://www.preghiereagesuemaria.it/nostra%20signora%20del%20buon%20successo%20la%20madonna%20condanna%20la%20massoneria.htm

I nazisti, guidati dall’uomo-demonio Adolf Hitler, proclamavano che il Terzo Reich sarebbe durato almeno mille anni.
Dopo dodici anni di regime, il 30 aprile 1945 Hitler moriva suicida nella Berlino accerchiata dall’esercito sovietico. Ora è per sempre all’inferno, come è stato rivelato in un esorcismo.
E i potenti di oggi, per quanto pensano che potranno dominare il mondo? Loro sono i precursori dell’anticristo, ma è segnata la fine del potere di satana sulla terra.
Per i figli della luce è preparato il trionfo definitivo del Cuore Immacolato di Maria.
Dunque bisogna perseverare ed essere profondamente devoti alla Madonna. E dobbiamo lottare, fino all’ultimo, perché le persone passino dalle tenebre alla luce di Cristo.