Sappiamo che è stata scritta una bibbia satanica, ma ovviamente ce ne teniamo ben lontani. Non possiamo invece stare lontani dalla nostra società anticristiana, perché ci siamo dentro. Tuttavia possiamo e dobbiamo lottare, testimoniare, e attendere da Cristo e dalla Vergine Santissima la nostra liberazione.
Nel frattempo, notiamo come questa società, che attende solo di sprofondare nell’inferno, ha capovolto i Comandamenti di Dio Padre e Creatore nei suoi costumi e nelle sue leggi:

Io sono il Signore Dio tuo:
I – Non avrai altro Dio al di fuori di me.
Capovolto in:
I tuoi idoli sono il signore dio tuo:
I – Non avrai altro dio al di fuori dei tuoi idoli
Gli idoli: il tuo io, la tua cerchia, il potere, la reputazione, l’opinione pubblica, il denaro, il sesso, la gola e in generale il peccato e la morte stessi.

II – Non nominare il nome di Dio invano.
Capovolto in:
II – Nomina il nome di Dio invano, bestemmialo e fallo bestemmiare.
Notate come nominare il nome di Dio invano, e dire parole blasfeme, fa parte del lavoro obbligato e pagato degli attori, oltre che della vita quotidiana di un popolo infedele. E quanti ancora guardano la televisione? Quasi tutti.
Il 18 ottobre 1995 la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo l’articolo secondo cui il Cattolicesimo era la religione di Stato. Il 25 giugno 1999 la bestemmia è stata trasformata, sempre dalla gente al potere, da reato penale a illecito amministrativo. Nel 1996 la procura di Avezzano (in provincia dell’Aquila, in Abruzzo) e poi nel 2007 il procuratore capo di Bologna, hanno oltraggiato la Madonna, Madre di Dio e dei cristiani, sostenendo che l’offesa contro di Lei non è reato, in quanto non si tratta della Divinità.

III – Ricordati di santificare le feste.
Capovolto in:
III – Ricordati di profanare le feste.
Oggi nel giorno di domenica e di festa comandata si commercia e si fa qualsiasi lavoro anche non necessario. Pochissimi partecipano alla Santa Messa, ridotta peraltro liturgicamente a uno scimmiottamento dei protestanti. La legge dello Stato permette ai datori di lavoro di obbligare i dipendenti al lavoro domenicale, anche nel commercio. Ovviamente non manca la gente che alimenta questo traffico facendo acquisti. A Roma c’è il grande mercato dell’usato Porta Portese, attivo solo di domenica… pieno di gente, immaginiamo.

IV – Onora il padre e la madre.
Capovolto in:
IV – Disonora il padre e la madre.
Sbatti tuo padre e tua madre all’ospizio, quando non sai più che fartene. Segui la moda, non la saggezza dei vecchi. Vivi nella ribellione. Verrà un mondo nuovo e sarà l’inferno in cui cadrai per sempre.

V – Non uccidere.
Capovolto in:
V – Uccidi.
A cominciare dai tuoi figli innocenti (aborto), continuando con i vecchi, i malati e gli indifesi (eutanasia), con ogni tipo di veleno (industria), negligenza (malasanità) e guerra (agli ordini dei governi ateo-massonici, comunisti e islamici). È poi in atto soprattutto negli ultimi decenni un genocidio universale contro i figli mai concepiti.

VI – Non commettere atti impuri.
Capovolto in:
VI – Commetti atti impuri.
Contraccezione, abbigliamento osceno, vita di spiaggia, oscenità dello spettacolo e della stampa, adulteri, separazioni, divorzi, convivenze, impurità contro natura imposta anche ai non depravati come idolo da servire e come insegnamento nelle scuole, Amoris laetitia con cui Bergoglio ha calpestato la Legge di Dio e della Chiesa, disponendo che si dia la SS. Eucaristia a divorziati risposati e a conviventi.

VII – Non rubare.
Capovolto in:
VII – Ruba.
Rubano, anzi, depredano, le banche togliendo per legge allo Stato il diritto di creare moneta per la nazione e rivendendogli a caro prezzo la moneta che creano al suo posto; ruba, anzi, depreda, lo Stato esigendo tasse altissime anche da chi guadagna poco, in modo da ridurre sul lastrico le imprese e le persone; ruba, anzi, depreda, la classe dirigente con il sistema di concussione, cioè le tangenti.

VIII – Non dire falsa testimonianza.
Capovolto in:
VIII – Di’ falsa testimonianza.
Questa società e la Chiesa Cattolica annegano in un mare di menzogne, a volte, ma non sempre, dette anche a se stessi per credere per primi alle menzogne di satana. Si mente per giustificare il capovolgimento della Legge di Dio e per trascinare l’umanità impazzita verso l’inferno. Inoltre, nella Chiesa Cattolica i falsi preti e i falsi credenti insegnano che esiste una bugia “a fin di bene”, mentre Dio è Verità e non ammette bugie.

IX – Non desiderare la donna d’altri.
Capovolto in:
IX – Desidera la donna d’altri.
Le donne, anche sposate, si vestono oscenamente per farsi desiderare dagli uomini dai bassi istinti. Si fanno desiderare carnalmente, invece che spiritualmente, dai propri mariti, fidanzati e conviventi, e anche da altri uomini in aggiunta a questi. Lo Stato ha istituito il divorzio per consentire di desiderare e prendere la donna d’altri, e ovviamente l’uomo d’altri. La nostra società insegna la seduzione e l’adulterio come valori e leggi di vita. La Chiesa ufficiale, con Bergoglio e Amoris laetitia, appoggia tutto questo.

X – Non desiderare la roba d’altri.
Capovolto in:
X – Desidera la roba d’altri.
Per questo vale quanto detto per il Comandamento Non rubare, capovolto in Ruba. Inoltre osserviamo che il consumismo, causato dall’egoismo, dalla stupidità molto diffusa e dalla pubblicità, spinge a rubare e a guadagni illeciti perché non si riconoscono i veri beni della vita e si desiderano quelli falsi.