Davanti al potere che avanza e vuole annientare la vera fede, non è mancata l’opposizione di cattolici militanti, per esempio in Italia.
C’è chi prende posizione in particolare contro gli attacchi alla famiglia e alla vita. Altri si occupano invece più dei beni spirituali che dovremmo condividere nella Chiesa: la Legge di Dio, la sana dottrina, il vero culto da rendere a Dio nella liturgia e così via.
A uno sguardo ravvicinato, si vede che si parla molto di quello che fanno e dovrebbero fare gli uomini, ma poco dei fondamenti. Quanti parlano del rapporto tra Dio e l’uomo, e dunque tra l’uomo e la Madre di Dio, Maria Santissima? Quanti descrivono le qualità che una persona e la sua vita dovrebbero avere? Quanti, soprattutto, si soffermano a contemplare e annunciare Gesù e Maria?
Poi purtroppo, ci sono dei comportamenti che offendono o sminuiscono la nostra dignità di cristiani. Prendiamo degli esempi dall’arcipelago dei cattolici più osservanti.
Su vari siti internet di qua e di là dall’Oceano Atlantico, si vedono foto oscene, che dovrebbero servire a denunciare l’oscenità. Ma l’oscenità si combatte con l’oscenità? O non è sempre quello scandalo dal quale dobbiamo guardarci, altrimenti guai a noi (Mt 18, 6-7)?
Su un sito internet italiano campione del tradizionalismo, sono comparse un giorno in un articolo parole oscene con riferimento a delle suore, con l’aria di voler fare critiche morali. Dunque, oltre allo scandalo dell’oscenità c’era anche quello della blasfemia. Fu inutile, anzi controproducente, impiegare tutta la delicatezza possibile per farlo notare.
Su un sito “stellare” dell’opposizione cattolica americana, si trova una foto di gruppo dei collaboratori con donne in minigonna. Di recente, una rappresentante di punta di quell’agenzia giornalistica ha proclamato che «il sesso è bello e grandioso». Intanto si ripete: a difesa della famiglia, della fede e della vita. E famiglia, fede e vita possono fare a meno della purezza? Ma allora che cosa sono? Di che stiamo parlando?
In Germania, delle signore che combattono contro l’omologazione, mostrano tutte il rossetto e l’alternativa (für Deutschland?) fissa tra pantaloni e gonna corta. Vorremmo invece che ogni donna rivolgesse lo sguardo a Maria, comprendendo di poterla e doverla veramente imitare. Spieghiamo il gioco di parole fatto con la parentesi: Alternative für Deutschland, Alternativa per la Germania, è l’unico forte partito di opposizione della Germania anticristiana dei nostri tempi. Abbiamo visitato il suo sito: tra i pochi manifesti ce n’è uno che espone l’oscenità nemmeno per presunta denuncia, ma per vanto.
Finora, né in America né in Germania è stata data la minima accoglienza al nostro libro The Way of Purity: To be true children of Mary, versione inglese de La via della purezza: per essere veri figli di Maria. Sembra che siano altre le priorità… sociologiche.
Sì, ci s’illude di fare la guerra ad aborto, corruzione sessuale, eutanasia, modernismo e apostasia senza voler dimostrare la purezza di una vera educazione cattolica. Ma così la testimonianza data è debole, se non inutile o dannosa.
Qual è il motivo di tutto ciò? Il più semplice: la poca confidenza con Gesù Cristo e Maria nostra Madre. Si fatica a comprenderli, a entrare nel Mistero delle loro Persone. Ma questo vuol dire anche trascurare l’innocenza che un tempo fu nostra, e che il mondo ha tradito per primo.
Noi, io, tu, vogliamo veramente vivere in Dio e servirlo con tutto il cuore? O vogliamo seguire ancora la logica del mondo, mentre pensiamo di combatterlo?
Credenti, tutte queste persone lo sono senz’altro, ma per essere anche credibili dobbiamo imitare Gesù e Maria. Altrimenti c’è il rischio di avere una fede più parlata che interiore.
Riteniamo che questi testimoni vogliano veramente servire il Signore. Ma con la dittatura mondiale anticristiana, ci sarà bisogno di essere interiormente formati, per non trovarsi a crollare di fronte alle persecuzioni.
Gesù stesso, pur essendo Dio come il Padre, è venuto a compiere una sola Volontà: quella del Padre. Così la Madonna, a Cana, ha potuto santamente dire: «Fate tutto quello che vi dirà» (Gv 2, 5). Chiediamo a Maria nostra Madre di ottenerci questa grazia: di compiere in tutto la Volontà del Padre, al di sopra di ogni miseria umana.