Come musica e parole influiscono sulla natura. Una scoperta dal Giappone

Il ricercatore giapponese dottor Masaru Emoto (1943-2014) ha indagato la relazione che esiste tra certi comportamenti umani e la struttura dell’acqua, che com’è noto forma gran parte del nostro corpo.
La sua grande scoperta riguarda il modo in cui le parole ma anche la musica, i pensieri e persino le scritte agiscono sull’acqua.
L’acqua può assumere una struttura splendida o devastata, a seconda degli stimoli, e il risultato lo si può osservare quando è in forma cristallizzata.
Dai suoi esperimenti, il dottor Emoto ha ricavato delle interessantissime prove fotografiche.
L’acqua non riflette solo il mondo fisico, per esempio la salubrità o l’inquinamento di un fiume. Si imprimono nell’acqua anche le influenze che vengono dal mondo umano circostante.
In uno degli esperimenti hanno avvolto su delle bottiglie d’acqua dei biglietti con la parola “Grazie”, rivolta verso il contenuto. La lingua in cui era scritta non faceva differenza. Dalle fotografie successive dell’acqua congelata, si poteva notare la bellezza dei cristalli.
A volte l’acqua era in contenitori, altre volte nel suo stato libero, per esempio lungo una riva.
In entrambi i casi, una preghiera fatta con amore o della musica armoniosa o delle parole che esprimono dolcezza e serenità, rendevano i cristalli dell’acqua bellissimi, armonici, geometrici, luminosi.

Cristalli d'acqua esposti alla parola verità
Cristallo d’acqua sottoposta alla parola “Verità”

Esempi di parole: “mamma”, “papà”, “amore”, “verità”, “saggezza”, “pace”.
La stessa acqua poi veniva sottoposta a influenze opposte, per esempio di musica heavy metal o parole come “odio”, “morte”, “sangue”, “tu mi disgusti”, “demonio”.
I cristalli ottenuti con il successivo congelamento erano brutti, contorti, scuri, disarmonici, incompiuti.
Il ricercatore giapponese ha rilasciato fra l’altro un’intervista al giornalista e scrittore Renzo Allegri. È stata pubblicata sul giornalino «Medjugorje Torino» n. 111 di maggio/giugno 2003. Eccone un breve estratto:

«Il 25 luglio del 1999 ho fatto un interessante esperimento presso il lago Biwa, che si trova nella provincia di Shiga, ed è il più inquinato del Giappone. Alle quattro e mezzo del mattino, ci siamo riuniti in 350 per pregare sule sponde del lago. I cristalli dell’acqua prelevata prima della preghiera erano bruni, contorti, pieni di buchi e separazioni; quelli dell’acqua prelevata dopo la preghiera erano bellissimi, pieni di equilibrio, con complicate forme geometriche.
Io non sono cattolico, ma conoscendo la fama dell’acqua di Lourdes,

Cristalli di acqua di Lourdes
Cristallo di acqua di Lourdes

ho voluto sottoporla alle mie ricerche. Ho fotografato i cristalli dell’acqua di Lourdes ghiacciata e quello che ho ottenuto è meraviglioso. Il cristallo di quell’acqua ha una forma singolare, armonica, che dà una sensazione di gloria mistica. Nella nostra cultura giapponese usiamo la parola “hado” per intendere le vibrazioni di una energia estremamente sottile.
Ebbene, l’acqua di Lourdes ha uno straordinario “hado” d’amore, capace di trasmutare l’odio in amore».

Difficile non pensare a conseguenze per la nostra salute, dato che il corpo dell’uomo adulto è costituito per circa il 70% di acqua, e il corpo dei bambini circa per il 90%.

Cristalli di acqua dopo Heavy Metal
Cristallo d’acqua sottoposta a musica heavy metal

Comunque sia, la negatività sicuramente danneggia anche la nostra salute. Il peccato è come un veleno che entra nel nostro organismo, soprattutto se siamo noi a commetterlo.
Pensiamo al mondo in cui viviamo, a quali parole, musica, messaggi stanno intorno a noi.
Persino i nomi del Signore e della Madonna vengono usati non per glorificarli, ma per pronunciarli invano, e così vengono trasformati in suoni blasfemi.
Abbiamo visto che una semplice scritta o delle parole con significato negativo, dette senza voler male, già deteriorano l’acqua, l’elemento di cui in gran parte siamo formati.
Quale sarà allora l’influenza su noi stessi e gli altri dei comportamenti volutamente negativi?
Avrete notato, dalle statistiche mediche, come le ultime generazioni sono molto più malate, mentalmente e fisicamente, di quelle che le hanno precedute.
Anche da qui si comprende che dobbiamo essere interamente nel bene, per godere della miglior salute possibile, spirituale, mentale e fisica.
Lourdes è lontana geograficamente da molti di noi. La Madonna però è qui e ci offre, tutta intera, la vita in grazia di Dio. Affidandoci a Lei e consacrandoci al suo Cuore Immacolato troveremo la via verso la bellezza infinita che ci attende.

Nella foto: il dottor Masaru Emoto.

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...