Sento nostalgia di mia Madre

Siamo in tempo d’estate, ma non è un’estate come le altre. Ogni anno, le donne si svestono per le strade in modo ancora più spinto. E per un uomo che vuole conservare il cuore puro, questo è uno spettacolo desolante, non piacevole.
Anche quando le donne coprono un po’ le gambe, il petto e le braccia, su una cosa sembra che dobbiamo essere tutti d’accordo: l’ammirazione del loro fascino esteriore.
Le donne dell’era anticristiana vogliono essere ammirate. Ammirate per il loro viso, magari truccato, per i loro capelli, magari con la messa in piega e un colore creato ad arte, e ammirate per il loro corpo e i loro vestiti, scelti non per esprimere un legame spirituale con Dio ma per far meglio risaltare il loro aspetto esteriore.
Per lunghi secoli, nell’era cristiana dell’umanità, il Medioevo, le donne avevano nel cuore Dio e si vestivano, in tutto l’Occidente, per imitare la Madonna, dalla testa ai piedi. Erano immagini e imitatrici di Lei, di Maria Immacolata, agli occhi di ogni altra persona e in particolare dei loro mariti e dei loro figli.
Quelle vere donne non pensavano ad esibirsi, ma lasciavano appena intravedere la loro bellezza esteriore, per mostrare la bellezza interiore di chi appartiene a Dio e lo serve con tutto il cuore. Così gli uomini potevano apprezzare in modo spirituale e devoto anche la bellezza esteriore delle donne.
Allora sento nostalgia di mia Madre, e di donne che vivano seguendo il suo esempio. Ho nausea di questo mondo decadente, dove tutto è esteriore e materiale, e niente è interiore e spirituale.
Donne, svegliatevi! Non vendete l’esempio di Maria Santissima per un piatto di lenticchie, le proposte di questo mondo, come Esaù vendette la primogenitura che gli spettava!
Se volete essere veramente voi stesse, siate umili davanti a Dio e alla Madonna, e se volete avere una personalità siate ancora più umili. La personalità viene dall’infinita creatività di Dio, non dall’imitazione di un’attrice, una cantante, un’amica, e nemmeno di una familiare.
La prima Donna, Madre e familiare a cui dovete guardare è Maria, Madre di Dio e dei cristiani. Tutto il resto, se contraddice il suo esempio, è solo immondizia.
Donne, volete essere belle? Rivestitevi dell’umiltà, purezza e modestia di Maria! Cambiate la nudità in dignità, i miseri cenci della moda in capi decorosi e gettate via la maschera del trucco per mostrare, prima di tutto in famiglia, un volto spirituale e vivo, specchio di un’anima pura.
Volete essere femminili? Buttate nella spazzatura tutto quello che offende la vostra femminilità, dai capi che vi lasciano scoperte per essere guardate e usate ai pantaloni, che vi fanno sembrare degli omiciattoli confusi.
Non pensate che continuare per la strada larga della maggioranza sia una vostra scelta. È solo la poca fede che porta a imitare l’uomo e la donna qualunque e a seguire il loro destino.
Donne, volete essere gloriose? Rendete gloria a Dio in ogni vostro pensiero, atto, parola, restando unite a Gesù e Maria nel cuore e nella vita.
Volete essere potenti? Siate davvero imitatrici di Maria, per cambiare con Lei la sorte delle persone che incontrate, salvandole dalla vanità e dall’amore per il peccato.
Volete essere ricche? Arricchitevi di più della grazia di Dio, facendovi piccole davanti a Lui. Allora diventerete capaci di cose grandi, e non solo di imitare un’altra donna qualsiasi.
È in questo momento che Dio ci dona la vita. Dell’attimo dopo non ci è dato di sapere. In questo momento, torniamo a Gesù e Maria con tutto il cuore e cominciamo veramente a seguirli. La ricompensa che avremo sarà così grande che non possiamo nemmeno immaginarla.


3 risposte a "Sento nostalgia di mia Madre"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...