Notizie di ordinaria follia (8 dicembre 2018)

Qualcuno ha osservato, giustamente, che televisione, radio e giornali danno più che altro cattive notizie. Questo è vero, anche perché le notizie buone per gli addetti al lavaggio del cervello sono quelle di un regime che diventa sempre più forte.
Ma allora può avere un senso leggere notizie cattive, se sono date da chi lavora per costruire, da chi informa per rendere consapevoli.
Ecco quindi a voi delle notizie di sabato scorso 8 dicembre, Solennità dell’Immacolata Concezione, lette sul sito americano-canadese LifeSiteNews e su quello italiano Voxnews. Voxnews ha il difetto di una volgarità che serpeggia qua e là, ma nell’insieme offre un servizio d’informazione forse insostituibile, soprattutto sui crimini degli immigrati e dei politici di sinistra. Infine c’è un’ultima notizia che viene dalla mia conoscenza personale.

LifeSiteNews, dalla newsletter ricevuta la notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018.

Uomo d’affari cristiano canadese incarcerato per aver liberato una mamma e la sua bambina da una falsa madre omosessuale imposta da un tribunale. Come si può immaginare dal titolo, la donna omosessuale che rivendica diritti sulla bambina ha avuto questo riconoscimento quando era convivente della mamma della bambina. La mamma si è poi pentita ed è tornata alla fede cristiana. Oltretutto la donna da cui mamma e figlia sono fuggite aveva commesso violenze sessuali sulla bambina. Ma i giudici hanno continuato ad appoggiare la falsa madre omosessuale e violentatrice, fino a incarcerare il benefattore, Philip Zodhiates, che ha portato al confine del Canada la vera mamma con la sua bambina. Ora si trova in prigione, in attesa della sentenza della Corte Suprema.

Per approfondire, cliccare qui.

Negli USA, il consiglio d’amministrazione di una scuola di West Point, in Virginia, ha votato all’unanimità per il licenziamento di un insegnante liceale, il prof. Peter Vlaming, che non accettava di riferirsi a una ragazza usando pronomi maschili come “lui”. La ragazza dopo l’estate scorsa è tornata a scuola dichiarandosi un ragazzo ed esigendo di essere riconosciuta come tale. I genitori l’hanno spalleggiata e hanno ottenuto il licenziamento del prof. Vlaming.

Per approfondire, qui l’articolo originale.

Teniamo conto che fatti simili succedono ormai di frequente negli USA e in Canada. In Italia probabilmente la sinistra avrebbe ottenuto la stessa situazione se avesse vinto le ultime elezioni politiche. Gli italiani, che l’hanno già votata, la rivoteranno? Negli Stati Uniti nel frattempo, il Presidente Donald Trump, a favore della vita ma non abbastanza, dopo le ultime elezioni ha perso il controllo della Camera e gli rimane a favore solo il Senato.

Da https://voxnews.info/, 8 dicembre 2018.

L’8% della popolazione (immigrati) commette il 50% degli stupri

Chiede a migrante di non fumare sul tram: pestato a sangue

Rivoluzione leghista a Pisa: no moschee, kebab e abusivi

Miriam, ragazzina disabile stuprata da immigrati in centro accoglienza
Miriam ha un ritardo intellettivo e soffre di attacchi epilettici.
Per questo, ha avuto bisogno dell’aiuto e del sostegno di una struttura sanitaria.
Un luogo dove avrebbe dovuto essere protetta, aiutata, coccolata e amata come la amano la mamma Gloria e il papà Salvatore, lei parrucchiera e lui carabiniere, due persone che hanno sacrificato la propria vita per crescere Miriam e i loro altri figli.

Continua su:
https://voxnews.info/2018/12/07/miriam-ragazzina-disabile-stuprata-da-immigrati-in-centro-accoglienza/

Anche queste notizie, purtroppo, sono frequenti, ma non credo che vengano riferite abbastanza da televisione, radio e giornali. Dico non credo perché da anni, grazie al Cielo, non li seguo.

Città di Castello (Perugia), chiesa di religiosi, Solennità dell’Immacolata.
Un cattolico si avvicina dieci minuti prima della S. Messa a uno dei due sacerdoti che hanno appena finito la preghiera comunitaria. Gli chiede se può confessarlo. Quel cattolico si confessa ogni fine settimana e tra l’altro impiega pochissimo per la Confessione, 2-3 minuti. Il sacerdote, che è il parroco e l’ha confessato altre volte, gli risponde che loro non possono confessare di domenica, perché lui ha quattro Messe e l’altro ne ha tre. E nemmeno di sabato. Venga – continua a dare del lei al cattolico nonostante la richiesta gentile di dargli del tu – gli altri giorni. Il cattolico dice che in quei giorni lavora. Risposta: «Anche di sera…».
Poi inizia la Messa e l’altro sacerdote nell’omelia non dice niente sull’Immacolata Concezione di Maria Santissima, ma solo parole insensate e la chiama fra l’altro «ragazzina».
Dopo la Messa, come al solito il sacerdote non fa il ringraziamento alla Comunione e tantomeno invita a farlo. Ancora dieci minuti dopo, il cattolico sopra citato, stando in preghiera non confessato, sente il sacerdote conversare con il diacono in sacrestia.

Fonte dell’immagine
Designed by Starline


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...