Perché la Madonna porta il velo sul capo?

Maria Santissima, Madre di Dio incarnato nel suo grembo verginale e di ogni cristiano, si mostra a noi con un leggiadro velo sul capo, sia nelle opere d’arte ispirate che nelle visioni dei mistici.
Sappiamo del resto che la Madonna non era la sola donna del popolo ebreo a portare il velo sul capo. Lei, la Donna elevata sopra ogni altra donna, l’Immacolata, la perfezione femminile pensata e voluta da Dio Onnipotente, vestiva in modo simile alle ebree del suo tempo. Quindi quel modo di vestire, se è stato adottato dalla Madre di Dio, esprime il vertice di una civiltà, che è la civiltà del popolo eletto prima e del popolo cristiano dopo.
La stessa cosa, del resto, si può dire per l’abbigliamento del Signore Gesù, il Figlio di Dio unigenito, nato da Maria per opera dello Spirito Santo.
Dopo l’affermarsi del Cristianesimo in Occidente, sorse infatti la Civiltà Cristiana del Medioevo. Allora, per secoli e secoli le donne si vestirono secondo il modello unico e sublime per loro di Maria Santissima:

L’immagine della Madonna diventa il riferimento morale ed estetico di tutto il mondo medievale femminile: tutte le donne aspirano a imitare la sua perfezione, la sua distaccata e regale bellezza: come lei si avvolgono nell’ampio, largo mantello che ha sostituito il pallio romano e che lascia vedere solo il volto e le mani.

(Giulia Mafai, Storia del Costume dall’età romana al Settecento, Skira editore, 2011, p. 106).

Il velo della donna della Bibbia e della scomparsa civiltà cristiana è, notate, ben diverso dal velo delle donne islamiche. Del resto, anche il loro abbigliamento è diverso da quello di Maria Santissima, perché non la conoscono e non appartengono né al suo Divin Figlio né a Lei.
Le donne islamiche vestono solitamente in modo goffo e grottesco, con delle specie di cuffie o di veli che fanno da cuffia, tanto che sembrano delle internate o delle prigioniere. Secondo il loro credo possono portare tranquillamente i pantaloni, che le sviliscono ancora di più.

Maria SS. e S. Elisabetta
Maria SS. e S. Elisabetta

Il velo di Maria Santissima e della donna cristiana invece è coprente, ma non castigante.  Come dicevamo, non toglie nulla alla sua leggiadria ed eleganza, anzi, rende la figura femminile nobile e splendida.
Davanti a una vera donna cristiana, un vero uomo cristiano s’inchina con devozione, pronto a servirla e a dare la vita per lei. La donna islamica invece appare più mortificata che santamente sottomessa.
Il velo della donna cristiana manifesta la sua sottomissione a Dio e al marito, ma è una sottomissione liberamente scelta, che non toglie nulla alla donna ma la rende solo più onorata e riverita.
Se guardiamo alla storia dell’Occidente cristiano e se leggiamo le pagine anche più antiche della Bibbia, mai troviamo un’espressione di poco riguardo per la donna. Anzi, possiamo notare espressioni di grandissima lode rivolte alla donna virtuosa, e la donna maldisposta appare come una croce da portare, che non rischia certo punizioni violente.
Il velo della Madonna e della donna cristiana ha un significato di sottomissione nell’amore. Ha un grande significato d’amore: quella donna è riservata, non è per chiunque, ma per chi l’ama veramente e si dona interamente a lei, nel sacramento del matrimonio.
Ricordiamoci poi che è l’umiltà a fare grandi le persone. L’orgoglio le rende solo tristemente meschine, e le rimpicciolisce agli occhi di Dio e delle persone degne.
Anche il velo della suora, quello sì rigoroso, esprime un’amorevole sottomissione. La suora è riservata interamente allo Sposo Divino, al Signore Gesù, che l’ha chiamata ad essere la sua sposa mistica, se la vocazione è vera. Per questo esporre i capelli e persino le braccia e le gambe delle suore riducendo il velo e l’abito, come si è fatto negli ultimi decenni, è un attacco frontale alla castità della suora e alla sua stessa vocazione. Chi è responsabile di questo ne dovrà rendere conto a Dio.
Verso la fine del XIII secolo, la società occidentale venne a contatto con la corrotta Bisanzio, l’odierna Istanbul. Fu allora che gli uomini cominciarono a rammollirsi e le donne a scoprirsi. E nacque il Rinascimento, che fu tante volte un rinascimento del paganesimo.
Sarebbe bello e grande se le donne occidentali che hanno fede, e non paura o stupido orgoglio, con fierezza ricominciassero a vestirsi come la Santa Vergine. Chi lo vieta, se non una società che fa del marciume la propria legge statale e aziendale? Ma le donne che possono permettersi di affrontare le rappresaglie, farebbero bene a mostrare chi è una donna cattolica: un’altra Maria, simile alla Madonna interiormente ed esteriormente.
Chissà che non si possa lanciare non una nuova moda, ma un nuovo modo di vestirsi che darebbe forza e consolazione a tutti noi. Soprattutto sarebbe d’aiuto per i figli, che avrebbero nelle loro madri un meraviglioso esempio di fede e purezza.

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...