Matteo Renzi, il Baby Soros

Renzi mascherone

Ci sono arrivate notizie su Matteo Renzi, che potremmo facilmente chiamare il Baby Soros.
Per chi non lo sapesse, George Soros, di origini ungheresi ma naturalizzato statunitense, è un miliardario in dollari che investe le sue risorse mentali e materiali nella guerra contro l’etica cristiana.

Soros e Bonino
George Soros con Emma Bonino, signorina famosa per la propaganda abortista e radicale e per gli aborti praticati con pompe di bicicletta. Bergoglio l’ha inclusa «tra i grandi dell’Italia di oggi».

Renzi, al quale auguriamo la conversione e non l’inferno, è l’esempio di chi si sente realizzato servendo il mondo, il diavolo e la carne. La sua specialità è riempire di frasette sempliciotte e propagandistiche le teste vuote della massa, prendendosi gli applausi e i voti.
Dunque, tre giorni fa sullo smartphone, Google pescava per me, guarda caso, una “notizia” di sostegno a Renzi. Ne citerò degli spezzoni, un po’ per riderci su e un po’ per riflettere seriamente.

Da “Il Mattino”, Napoli, 1° marzo 2019

Sala stracolma al Circolo Artistico Politecnico di piazza Trieste e Trento per Matteo Renzi. Folla delle grandi occasioni per la presentazione del suo libro Un’altra strada.

Un’altra strada. Non quella della fede cattolica, ma quella della trasgressione, vecchia quanto il diavolo.

Ad ascoltarlo fan di ogni età e molti dirigenti Pd accorsi ad omaggiare l’ex segretario a poche ore dalle primarie di domenica che per la prima volta lo vedono solo spettatore interessato.

Indigeni delle Isole Fiji rendono omaggio
Indigeni delle Isole Fiji rendono omaggio alle mignatte protestanti britanniche

Nella foto, apparivano più intelligenti gli indigeni delle Isole Fiji che omaggiavano i loro nuovi padroni, perché magari lo facevano per paura. Quelli di Napoli invece erano contenti.

La sala si è riempita talmente tanto che la polizia ha impedito l’ingresso a decine di persone, tra cui alcuni parlamentari come Lello Topo…

Topo

Possibile? Non c’era posto nemmeno per un Topo?

Ecco qualche frasetta di propaganda:

«Emma Marrone ha detto aprite i porti ed è stata insultata con i Bot ingegnerizzati, Ravasi ha citato il Vangelo ed è stato attaccato dalle falangi leghiste: ormai l’odio è la caratteristica italiana mentre noi siamo il Paese della bellezza e della cultura».

Lui invece, così pieno di originalità e d’amore, vi ricordate quando l’11 maggio 2016 dichiarava con arroganza, dopo aver fatto approvare le “unioni civili” per le convivenze anche omosessuali: «Ho giurato sulla Costituzione e non sul Vangelo»?
Qualcuno al tempo di Renzi al governo manifestò con la scritta: «Renzi ci ricorderemo». Ma le teste vuote con l’applauso pronto non ricordano, aspettano solo di essere riempite dalla televisione o dal burattinaio di turno.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...