Perché il conformista si sente forte?

Gente d'estate che balla
Gente mezza nuda o con donne in pantaloni: non resta altro che ballare.

È interessante notare che i conformisti, cioè l’uomo o la donna che vanno dietro al mondo e non a Cristo, si sentono forti, come se quello che fanno fosse un’affermazione di se stessi e non in realtà una volgare imitazione.
Riflettendo, abbiamo trovato per questo due spiegazioni, che si completano a vicenda.
C’è intanto l’osservazione abbastanza scontata, che il conformista si sente forte perché gli infonde sicurezza la sua militanza nella massa: ha tantissimi altri individui a spalleggiarlo e dargli ragione.
L’aspetto più sottile invece si trova tutto nell’interiorità del conformista.
Ci sono infatti due modi di affermare se stessi. Il primo è quello di chi non vuole affermare la propria vanità ma il proprio bene, e quindi si fa imitatore di Cristo, fino a trasformarsi nel Signore Gesù in una vita santa. Il secondo modo di affermare se stessi è quello di chi non vuole affermare il proprio bene ma la propria vanità, il proprio orgoglio, e quindi si fa imitatore del diavolo, distruggendo le occasioni di grazia con la trasgressione e giustificandosi con pensieri e parole menzogneri.
Nei cattolici di oggi si trovano spesso insieme queste due tendenze, in modo contraddittorio: tanti pensano di poter servire Dio mentre servono anche o soprattutto il mondo. Ma: «Nessuno può servire a due padroni» (Mt 6,24).
Ecco dunque perché il conformista sente di affermare se stesso imitando la massa che vive di trasgressione: il conformista nella trasgressione afferma se stesso con forza, anche se in modo negativo e distruttivo. Afferma non la propria fedeltà, ma il proprio orgoglio; non il Signore Gesù, ma lo spirito luciferino di rivolta; non la Chiesa Madre e Maestra, ma la chiesa prostituta che si vende al mondo e seguirà la sua sorte; anzi è questa chiesa in realtà che guida spiritualmente il mondo verso il baratro.
Perciò, cari voi che leggete, bisogna diffidare del conformismo, perché il conformismo da sempre, ma soprattutto oggi, vuol dire trasgressione.
I poveracci che non vogliono servire Dio, ma il proprio io e quindi il mondo, il diavolo e la carne, pensano invece che la loro trasgressione sia anticonformismo, e che quel poco che rimane di valori cristiani e tradizionali nella società sia conformismo.
Siccome amano il male, devono anche deformare il proprio pensiero per giustificarlo, capovolgendo la verità. Il mondo è diventato una fogna e un inferno a cielo aperto, ma per loro il problema sta in quelli che lottano per affermare Dio, Patria e famiglia.
E così i grandi imprenditori, i governanti, i giornalisti, i magistrati, gli intellettuali eccetera di questo mondo in agonia, mentre usano tutto il loro potere per affermare la trasgressione si sentono chissà chi. Sono invece soltanto dei poveri fantocci presi in giro dal diavolo.

Ma Dio gli disse: Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato di chi sarà? Così è di chi accumula tesori per sé, e non arricchisce davanti a Dio (Lc 12,20-21).

Esaminiamo la nostra coscienza e la nostra vita, ed eliminiamo tutto quello che in noi ancora rimane di conformista e quindi di trasgressivo. Torniamo con urgenza, immediatamente, alla purezza della fede e dei costumi, avendo come modelli dinanzi a noi il Signore Gesù e la Madonna, Madre sua e nostra se siamo cristiani.

Santa Messa tradizionale (in latino)
Uomini e donne degnamente abbigliati alla S. Messa tradizionale in latino.

2 risposte a "Perché il conformista si sente forte?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...