La furia manesca di Papa Francesco? Vi rivelo il perché

Piazza San Pietro, 31 dicembre 2019. Un video ha immortalato, o meglio, trasformato in pixel, la scena di Francesco il Misericordioso acceso di furia manesca contro una “fedele” dell’Estremo Oriente.
Beh, dopo tutto si è trattato di un incontro vivace, sanguigno, non di una robetta scialba e noiosa.
Da una parte lui, Jorge Mario Bergoglio, nel solito costume di Romano Pontefice messo in scena per la prima volta nel 2013 con un “Buonasera!”. E ben presto abbiamo detto “Arrivederci!” a quel che restava di cattolico sul soglio di Pietro.
Dietro le transenne che fanno da contenimento ai comuni mortali, se ne stava invece una giovane signora dagli occhi a mandorla, che ha agguantato la destra dell’Inquilino di Santa Marta.
E lui, furibondo, giù schiaffi.
Ma vogliamo proprio pensare, da maliziosi, che sia stato un comportamento bestiale da parte dell’Inquilino, rivelatore di un animo vile? Noooo.
Non facciamo l’errore di scambiare la signora cinese per una cattolica un po’ confusa, in cerca magari di un briciolo di bontà o di senso nel Grande Capo.
No, no. Sicuramente invece si trattava di un’esperta di arti marziali, che ha bloccato l’arto di Bergoglio il Misericordioso con una forza micidiale e le peggiori intenzioni.
A pensarci bene, è chiaro che cosa la fedele venuta da lontano aveva in mente: portarsi via il povero Bergoglio, facendolo ribaltare sopra la transenna e poi trascinandoselo per piazza San Pietro in mezzo alla folla inebetita e rimbecillita.
Doveva esserci nei pressi un elicottero con il motore acceso pronto a decollare per raggiungere il più vicino aeroporto, con destinazione Hong Kong. Disgraziatamente il poro Bergoglio – concedetemi un aggettivo romanesco – avrebbe così trascorso il resto dei suoi giorni in una gabbia di bambù, al settimo piano di un palazzone-termitaio delle periferie esistenziali cinesi, a pane e acqua. Anzi, a riso e acqua.
A Hong Kong si trovano infatti molti cinesi che non vogliono sottostare alla dittatura comunista. Invece Jorge Mario Bergoglio ha da tempo consegnato la Chiesa Cattolica cinese, fedele, perseguitata e martirizzata, all’obbedienza nei confronti del regime comunista.
Insomma, la dama cinese era venuta a dirgli “Grazie!”, ma a modo suo.
E Bergoglio, uomo fine e di grande intuito, nel momento in cui veniva afferrato sentiva già il ronzio dell’elicottero nell’orecchio. Si rendeva conto che stavano per rapirlo e portarlo via da Roma, dal suo sudato posto di Papa. In un attimo, tutto il castello di potere diventava un castello di carte e rischiava di crollare… non sia mai!
Il capo massone Garibaldi aveva per motto: “Roma o morte!”, e l’aveva conquistata. Bergoglio, il Biancovestito più amato dai massoni, si può dire che avesse lo stesso motto, e ha conquistato il Vaticano. Comanda lui, finalmente! E ora dovrebbe sloggiare, vinto da una donna cinese qualunque, che lui non può nemmeno commissariare come ha fatto con frati e suore fedeli? Pazzesco!
Adesso, dopo avervi intrattenuto con questo discorso grave e serio, concludiamo con parole gaie e scherzose.
Vorrei qui rivolgere un appello agli ammiratori di Bergoglio: per quanto ancora vi attaccherete disperatamente a un uomo, invece di attaccarvi saldamente alla vera fede cattolica, che Dio ci ha donato come tesoro inalterabile? Se voi finora avete ammirato Bergoglio, che odia e calpesta la nostra fede, è perché anche voi la odiate e la calpestate. Pensate davvero che avrete un posto in Paradiso per questo? Meditate, bella gente…


Una risposta a "La furia manesca di Papa Francesco? Vi rivelo il perché"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...