25 marzo, Solennità dell’Annunciazione. In alto i cuori!

Annunciazione

È immensamente grande questo giorno, 25 marzo, in cui si commemora l’annuncio dell’Arcangelo Gabriele a Maria Santissima, che concepì il Figlio di Dio nel suo grembo verginale per opera dello Spirito Santo!
Riprendiamo una devota preghiera del Servo di Dio dom Prosper Guéranger, abate di Solesmes in Francia (1805-1875).

A Maria Santissima

Vi salutiamo, o Maria, piena di grazia, in questo giorno in cui vi allietate dell’onore che vi fu attribuito. L’incomparabile vostra purezza, attirò gli sguardi del sommo Creatore di tutte le cose, e la vostra umiltà lo fece venire nel vostro seno; la sua presenza accresce la santità della vostra anima e la purità del vostro corpo. Con quali delizie sentite il Figlio di Dio vivere della vostra vita e prendere dalla vostra sostanza il nuovo essere cui si unisce per nostro amore! Ecco, è già stretto fra Voi e Lui il legame noto soltanto a Voi: è il vostro Creatore, e Voi ne siete la madre; è il vostro Figlio, e Voi siete una sua creatura.

Davanti a Lui si piega ogni ginocchio, o Maria! perché è Dio del Cielo e della terra; ma pure ogni creatura s’inchina davanti a Voi, perché lo portaste nel vostro seno e lo allattaste; sola fra tutti gli esseri, Voi potete chiamarlo, come il Padre celeste: “Mio figlio!”. O donna incomparabile, Voi siete lo sforzo supremo della potenza divina: accogliete dunque l’umile sottomissione del genere umano, che si gloria di Voi più che gli stessi Angeli, perché avete il suo stesso sangue e la medesima natura.

O novella Eva, figlia dell’antica, senza peccato! per la vostra obbedienza ai divini decreti salvaste la vostra madre e tutta la sua figliolanza, ridando l’innocenza perduta al padre vostro ed all’intera sua famiglia. Il Signore che portate ci assicura tutti questi beni, ed è per Voi che noi lo possiamo avere; senza di Lui noi rimarremmo nella morte, e senza di Voi egli non potrebbe riscattarci, perché in Voi attinge il sangue prezioso che ne sarà il pegno. La sua potenza protesse la vostra purezza nell’istante dell’Immacolata concezione, nella quale si formò il sangue di un Dio per la perfetta unione fra la natura divina con quella umana.

Oggi, o Maria, si compie la divina profezia dopo l’errore: “Porrò inimicizia fra la donna e il serpente”. Finora gli uomini temevano il demonio e, nel loro traviamento, erigevano ovunque altari in suo onore. Ma oggi il vostro terribile braccio abbatte il suo nemico. Voi l’avete battuto per sempre con l’umiltà, la castità e l’obbedienza; e non potrà più sedurre le nazioni. Per Voi, o nostra liberatrice, siamo stati strappati al suo potere, in preda al quale potremmo ancora essere gettati solo dalla nostra perversità e ingratitudine. Non lo permettete, o Maria! aiutateci! E se, in questi giorni di emendazione, proni ai vostri piedi, riconosciamo che purtroppo abusammo della grazia celeste, di cui Voi diveniste il canale nella festa della vostra Annunciazione, fateci rivivere, o Madre dei viventi, per la vostra potente intercessione al trono di Colui che oggi diventa vostro figlio in eterno.

da: dom Prosper Guéranger, L’anno liturgico. – I. Avvento – Natale – Quaresima – Passione, trad. it. P. Graziani, Alba, 1959.

Fonte per Lucechesorge:
http://itresentieri.it/liturgia-della-festa-25-marzo-annunciazione-della-vergine-santissima-di-dom-prosper-gueranger/


3 risposte a "25 marzo, Solennità dell’Annunciazione. In alto i cuori!"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...