La chiesa dell’uomo che si fa dio

Bergoglio bacia la mano a un ebreo

28 aprile 2020

La CEI, Conferenza dei Vescovi italiani, con un sussulto di coscienza era riuscita a protestare contro la decisione del governo di sinistra, che ci proibisce ancora la partecipazione alla S. Messa. Il pretesto è ancora il coronavirus, mentre tante altre attività non sacre e non necessarie ricevono il via libera.

No, anche quest’ultima fioca voce doveva essere soppressa, per Papa Francesco: oggi nel primo mattino ha invitato a pregare «il Signore perché dia a tutti noi la grazia della prudenza e della obbedienza alle disposizioni…».

Ecco quel che tocca sentire a questa povera umanità, che fino a Papa Pio XII si raccoglieva sotto lo scudo formidabile del Papato. Era, fin dal primo Santo Natale, la religione di Dio che si fa uomo. Ormai, dopo sessant’anni di colpi terribili sferrati contro la nostra fede, veramente non c’è più religione.

È la falsa religione dell’uomo che si fa dio, in odio a Dio e all’uomo stesso. Chiaramente, cari lettori, amici, fratelli, sorelle e non ancora battezzati, una sola è la risposta.

Ci stanno togliendo anche gli ultimi avanzi che ancora ci buttavano sul piatto. Dunque è tempo di non vivere più di avanzi, ma di riscoprire la vera, santa fede cattolica. Dove trovarla? Cerchiamo e troveremo.

Guardiamo per esempio a San Pio da Pietrelcina. In questo grandissimo Santo si uniscono tutti i beni spirituali: sacerdote, stigmatizzato, uomo della Tradizione, cuore ardentissimo di carità, figlio della Chiesa profondamente devoto a Maria Santissima, recitatore prodigioso della preghiera del Santo Rosario.

Siamo anche noi devoti alla Madonna e a Lei consacrati. Se non abbiamo più i pastori, o almeno la loro stragrande maggioranza, a proteggerci, avremo, se vorremo, sempre il manto di Maria Santissima su di noi.

Padre Pio bacia il Crocifisso


2 risposte a "La chiesa dell’uomo che si fa dio"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...