Meditare sulla SS. Trinità. La Verità viene prima dell’Amore

Santissima Trinità

Una riflessione del Prof. Corrado Gnerre, con una nota di Lucechesorge e alla fine il file audio registrato dall’Autore.

* * *

Il mistero della Trinità insegna che la Verità deve sempre precedere logicamente l’amore. Il contrario della mentalità dominante che afferma che l’amore si giudichi con se stesso.

Cari Amici, domenica scorsa è stata la ricorrenza della SS. Trinità. E allora riflettiamo un poco su questo grandissimo mistero. Un mistero che esprime chiaramente come l’Amore debba essere giudicato dalla Verità. Ma vediamo un po’ in che senso.

La Trinità è costituita dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo. Non si dice, per esempio, «dallo Spirito Santo, dal Figlio e dal Padre», o «dal Figlio, dal Padre e dallo Spirito Santo», ma, appunto, «dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo». Il tutto, in una successione logica, ma non cronologica.

Cioè vuol dire che senza il Figlio non ci sarebbe lo Spirito Santo, e senza il Padre non ci sarebbe il Figlio. Ma – questo va precisato – non è che il Padre abbia creato il Figlio e il Figlio abbia creato lo Spirito Santo, perché, se così fosse, il Figlio e lo Spirito Santo sarebbero delle creature, e ciò non è.

Dunque è una successione logica, abbiamo detto, ma non nel tempo, cioè non cronologica.

Il Cristianesimo ortodosso, quello dei russi, dei serbi, dei greci, per intenderci, o almeno il Cristianesimo ortodosso tradizionale, è lontano dal Cattolicesimo non solo perché non riconosce il primato del Vescovo di Roma, cioè il Papa, ma anche perché a proposito della SS. Trinità non riconosce la dottrina cosiddetta del Filioque. Cioè la dottrina secondo cui, appunto, lo Spirito Santo procede dal Padre e dal Figlio. Lo Spirito Santo, secondo l’ortodossia tradizionale, procederebbe solo dal Padre.

Questione di lana caprina, direbbe qualcuno? Inutili pignolerie, direbbero altri? E invece no, la questione è importante, per non dire importantissima.

Didatticamente, si attribuisce al Padre l’azione della Creazione, al Figlio quella della Redenzione e allo Spirito Santo quella della santificazione. Questo non vuol dire che nel momento della Creazione il Padre agisse e il Figlio e lo Spirito Santo non partecipassero. Oppure che nella Redenzione il Figlio agisse e il Padre e lo Spirito Santo fossero assenti. Nella Creazione ha agito tanto il Padre quanto il Figlio, quanto lo Spirito Santo. E così anche nella Redenzione. Ma metodologicamente si dice così: il Padre crea, il Figlio redime e lo Spirito Santo santifica.

Nota di Lucechesorge:

La dottrina della Chiesa Cattolica, riguardo alla SS. Trinità, parla di attribuzione. Si attribuisce principalmente al Padre la Creazione, al Figlio la Redenzione e allo Spirito Santo la santificazione, anche se la SS. Trinità partecipa ad ognuna di queste azioni nell’unità delle tre Persone Divine. L’attribuzione principale si deve al fatto che il Padre è la sorgente di ogni iniziativa, il Figlio è la Persona Divina che si è incarnata come nostro Redentore, e lo Spirito Santo ci è stato dato dal Padre e dal Figlio, fin dalla Pentecoste, con il compito di guidarci e santificarci.

Il Figlio è chiamato anche Verbo, Parola, per indicare il fatto che è il Dio che si manifesta, che si comunica. Il Figlio è anche il Logos, la Verità, mentre lo Spirito Santo è l’Amore. Ed ecco il punto nodale: già in Dio è pienamente rispettata la processione logica Verità – Amore.

L’amore deve essere sempre giudicato dalla Verità, altrimenti può diventare anche la cosa più terribile.

Facciamo un esempio. Un padre di figli lascia la famiglia perché s’innamora di un’altra donna: fa bene? Oggi molti risponderebbero di sì, e direbbero: «Se lo ha fatto per amore…». Due uomini o due donne s’innamorano e decidono di vivere insieme: fanno bene? «Se lo fanno per amore…». Ma questo è il punto. L’amore, se non è giudicato dalla Verità, diventa il contrario di sé.

Facciamo un altro esempio. Perché Hitler e i suoi decisero di perseguitare gli ebrei? La risposta può sembrare paradossale, ma non lo è: per troppo amore nei confronti della razza ariana. Perché Stalin decise di sterminare milioni e milioni di piccoli proprietari? Per troppo amore nei confronti dello Stato socialista. Perché Robespierre decise di tagliare teste su teste? Per troppo amore nei confronti della Rivoluzione che sentiva minacciata. Ecco che cos’è l’amore sganciato dalla Verità.

Se si riflette bene, questo è uno degli errori più tipici dei nostri tempi. C’è chi si lamenta che oggi ci sia poco amore. No, non è così. Oggi, ciò che manca non è l’amore, ma la consapevolezza della Verità, che è un’altra cosa. Oggi ciò che manca è la convinzione che l’amore, perché sia vero, deve essere sempre giudicato dalla Verità.

Bisognerebbe tornare a meditare sulla natura di Dio, per capire come già nella sua intima natura è presente questa verità, e cioè che l’amore è vero se è conforme al vero. Solo così si potrà capire perché mai la Chiesa Cattolica ha sempre tenuto fermo sul punto del Filioque.

Fonte (da dove si può scaricare il file audio con l’intervento del Prof. Corrado Gnerre):
https://www.radioromalibera.org/meditare-sulla-trinita-per-capire-un-grave-errore-dei-nostri-tempi/

Per ascoltare qui la registrazione:


3 risposte a "Meditare sulla SS. Trinità. La Verità viene prima dell’Amore"

  1. Io credo che la creazione non sia un evento necessario per un Dio onnipotente, in quanto già perfetto in sé stesso. Eppure la dimensione trinitaria è il dinamismo incessante con cui il Signore, trascendendo sé stesso, crea: Verità e Amore sono inscindibili e misteriosi, senza l’amore l’assoluta contingenza della creazione imploderebbe, senza la Verità svanirebbe nell’assolutezza del nulla. La Verità è, l’Amore ne è la concreta manifestazione nella creazione, atto totalmente gratuito da parte di Dio che ne manifesta l’infinita misericordia.

    "Mi piace"

Rispondi a opinioniweb - Roberto Nicolini Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...