Pregiudizi e verità sulla bellezza femminile

Quando si parla di bellezza femminile, bisognerebbe ricordare che la bellezza della donna è innanzitutto interiore. Questo, un uomo vero lo nota bene. L’uomo impuro e superficiale vede magari la bruttezza in una donna, mentre l’uomo vero legge sul volto di lei la bellezza della sua anima, e non riesce a cogliere il minimo difetto fisico. È un po’ quello che succede guardando i bambini: solo una mente malata potrebbe considerare un bambino o una bambina brutti. Chi conserva un briciolo di sentire umano, rimane colpito solo dalla loro dolcezza, innocenza e bontà.

Vediamo adesso alcuni pregiudizi contro la bellezza femminile. Poi ci occuperemo anche di quali siano le idee sbagliate e giuste per valorizzare l’aspetto esteriore della donna.

Un noto pregiudizio è che le donne grasse sarebbero da non guardare. Leggevo qualche anno fa di una ragazza, di nome Beatrice, che soffriva tantissimo perché le dicevano che era grassa. Poi è morta sotto un treno, si teme per suicidio. Nell’articolo giornalistico appariva una sua foto. Era una ragazza stupenda, con un sorriso gioioso, e avendo forme belle, morbide e delicate, l’aspetto pingue non faceva altro che esaltarle e renderle più attraenti. Poteva essere ancora più abbondante e non meno bella. Ma questo, la gente corrotta dei nostri tempi, responsabile della morte di Beatrice, non riesce minimamente a vederlo. Il conformismo, se da una parte spinge a seguire i comportamenti peccaminosi della società, dall’altra rende terribilmente stupidi…

Beatrice, vittima di pregiudizi contro la sua bellezza e la sua persona…

Un altro pregiudizio riguardo all’aspetto fisico delle donne è il disprezzo di un seno calante. Come se il seno di una donna fosse un oggetto da discutere tra sporcaccioni, e non un dono per l’intimità dell’amore con lo sposo e per il nutrimento materno dei figli. In realtà, dal punto di vista estetico, se la forma non è sgradevole, la discesa del seno mostra il fascino dell’essere pienamente donna…

Oppure, ci sono le ragazze preoccupate per un seno piccolo. Ai tempi del Liceo, ricordo una bella compagna di classe, fra l’altro di famiglia nobiliare, che pensava di “rifarsi” il seno. Questo sarebbe giustificato in presenza di piattezza, non di piccole dimensioni. Volendo accontentare gli impuri, cioè gli stupidi, non si comprende la bellezza di poter offrire al proprio sposo un aspetto fanciullesco e delicato… si vuole invece diventare a tutti i costi donnette ordinarie.

Oltre ai giudizi sbagliati su come sarebbe l’aspetto di una donna, ci sono anche quelli, sempre sbagliati, su come si ritiene che debba essere.

Ad esempio, ci è stato inculcato che l’abbronzatura donerebbe al nostro aspetto. Ma questa è una grossa stupidaggine, che serve soltanto a giustificare l’oscena vita di spiaggia. Parliamo cioè del denudamento collettivo sulle spiagge o nelle piscine, diventato abituale nella società atea. Quando esisteva ancora un rimasuglio di fede cattolica nella nostra società, e quindi d’intelligenza nelle menti, si apprezzava la pelle chiara, meglio se bianca, e l’abbronzatura era ritenuta volgare. Ricordate Biancaneve? La principessa dalla pelle bianca come la neve… E nessuno si sognava di andare mezzo nudo o quasi del tutto nudo per le strade o sulle spiagge. Il mare era un incanto che ispirava i più nobili sentimenti e pensieri al guardarlo…

Un’altra idea fasulla è che la donna possa migliorare l’aspetto del viso truccandosi. Ma la grandezza della donna e di ogni persona sta nell’anima, e l’anima si esprime pienamente solo su un volto che conserva la sua naturalezza, i suoi colori e i suoi riflessi. Più invece si maschera il volto, più viene coperta e distorta la vita interiore. Il trucco può servire a rendere la donna più sensuale, non certo più ammirevole dal punto di vista spirituale e sentimentale. La donna, in realtà, non commette peccato truccandosi, a meno che non ci siano dietro intenzioni cattive. Anzi, può ancora conservare un aspetto amabile e affascinante con un leggero trucco. Tuttavia, il suo volto apparirà in tutta la bellezza, profondità ed espressività se sarà lo specchio pulito dell’anima. Allora, si potrà ammirare la bellezza dell’aspetto interiore ed esteriore fusi insieme.

Il lindo volto di una ragazza…

Poi, certamente, esistono anche difetti reali, ma cos’è un difetto fisico per gli innamorati? Vi dico che chi ama veramente vede nella persona amata solo bellezza, anche quando ci sono dei particolari che freddamente si potrebbero considerare difetti. Questo prodigio avviene quando gli sposi trovano l’uno nell’altra la persona che li rende felici, il cuore a cui unirsi con un amore eterno. D’altra parte, un vero sposo innamorato farà di tutto per migliorare l’aspetto con cui presentarsi alla sua sposa, e viceversa. Mi riferisco al corpo, alla salute e all’abbigliamento.

Un abbigliamento femminile che sia espressione di modestia, cioè coprente, e di buon gusto, dona il massimo splendore alla figura della donna. Se la donna si scopre – braccia, gambe, ampie scollature eccetera – riceve un’ammirazione carnale, ma anche un certo disprezzo verso la sua persona, ritenuta alla portata di chiunque. Se invece la donna si copre, con buon gusto e stile femminile – indossando abiti o gonne – la sua bellezza risalta con un senso di nobiltà, e lei riceve un’ammirazione riverente. Nelle donne vestite in maniera succinta si può ammirare solo l’aspetto carnale. Nelle donne vestite con stile casto, femminile ed esteticamente gradevole si ammirano invece le loro virtù, la loro dignità, intelligenza, femminilità e bellezza. Nel primo caso, la bellezza viene svilita; nel secondo, rivestita di altro splendore.

Lo splendore di una donna modesta e sorridente…

Una donna poco vestita, un uomo vero che si accorge di lei alla lontana, neppure la guarda. Di fronte a una donna vestita dignitosamente, invece, lui si sente preso da un senso profondo di ammirazione. Del resto, ciò vale anche viceversa: gli uomini che vanno in giro poco vestiti o con un’aria sporca, mettendo in mostra i muscoli e seguendo la moda, a una vera donna possono solo ripugnare.

Quanto ai capelli, come scrive San Paolo, «è una gloria per la donna lasciarseli crescere» (Prima lettera agli Efesini 11, 15). San Paolo, che viveva in una società molto più credente e spirituale della nostra, raccomandava l’uso allora tradizionale del velo sul capo femminile. Oggi questo per gli occidentali sarebbe difficile comprenderlo, perché hanno perso il senso del pudore e praticano l’esibizionismo dalla testa ai piedi. Se solo riflettessimo un momento, però, comprenderemmo che una donna con il velo sul capo, agli occhi di un uomo vero, appare non come una serva, ma come una regina da riverire e servire. Provate ad entrare in una chiesa dove si celebra la S. Messa tradizionale in latino: là magari noterete delle donne vestite di tutto punto e con il velo, che ad un uomo vero ispirano devozione, ammirazione e riverenza.

La figura regale di una giovane fidanzata o sposa.

Ma c’è anche il lato pratico da considerare, quando si parla dei capelli femminili. Infatti, ci sono donne dai capelli naturalmente bellissimi, per volume, forma e colore. Molte altre invece hanno i capelli un po’ difettosi… troppo gonfi o radi, troppo lisci o ricci, di colori indefiniti o non tanto gradevoli. Ora, prima dell’epoca dell’ateismo, e fino a circa il 1910, per lunghi secoli le donne, quando anche non si coprivano il capo, portavano i capelli raccolti. I capelli sciolti erano visti come una manifestazione di sensualità, niente affatto appropriata. Se poi riflettiamo, sia portare il velo sia portare i capelli raccolti ha evitato alle donne di dover mostrare i difetti dei propri capelli. Ora invece, che non si segue più alcun criterio di decoro – non per colpa, ma per ignoranza –, è inevitabile che le donne, avendo i capelli sciolti sotto lo sguardo di tutti, si sottopongano a incessanti trattamenti per migliorarne l’aspetto con ogni possibile sistema.

Una giovane ragazza con i capelli raccolti.

I gioielli sono un’esigenza che lo sposo avverte profondamente nei confronti della sposa. Non nel senso che ritenga una necessità per lei ingioiellarsi, ma perché gli sembra che la sua sposa venga umiliata, se non può farlo. E il vero sposo invece non solo ama, ma adora la sua sposa. L’importante è non eccedere. Se infatti i gioielli, invece di adornare la donna, la esaltano con un volgare sfoggio di lusso, allora si esce dalla sfera dei sentimenti nobili, finendo per degradarsi.

Lo smalto sulle unghie può essere fine e delizioso, oppure ordinario e di cattivo gusto. Le unghie ad artiglio, poi, sono una pessima trovata che toglie ogni fascino anche alle mani femminili più aggraziate…

Un piccolo consiglio in più che vorremmo dare, utile dal punto di vista pratico, riguarda la depilazione. Oggigiorno, con l’impiego di laser speciali e innocui si può effettuare la depilazione definitiva nel giro di 6-7 mesi se non prima. Potrebbe far comodo pensarci, dopo aver consultato un dermatologo di fiducia per sapere se ci sono controindicazioni nel proprio caso. Così le signorine e signore potranno liberarsi non solo dell’antiestetica peluria, ma anche delle sedute senza fine a base di creme, cerette e simili…

Spero, da uomo, di aver reso con il presente articolo un omaggio gradito alle gentildonne lettrici. La dolcezza e la grazia delle donne che ho incontrato sono state, dopo i doni divini, il tesoro più meraviglioso che ho trovato nella mia vita. Non è casualità, del resto, che io sia consacrato e devoto alla Madonna. Il mio cuore batte forte per Maria Santissima, nostra Madre e Signora. Ecco perché le donne di animo gentile mi sembrano tendere anch’esse verso un’altezza così grande. Osservo, infine, che quel vertice di umanità è toccato non ad un uomo, ma ad una donna, «umile e alta più che creatura» (Dante Alighieri, Paradiso, Canto XXXIII).

Un’immagine devota della Madonna di Lourdes.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...