Pensieri sulla bellezza e l’amore

Han Hyo-joo, attrice della Corea del Sud, nata nel 1987.

Di tanto in tanto, nel corso degli anni, non ho potuto fare a meno di notare la presenza di gentildonne dell’Estremo Oriente. Una delle donne più belle che abbia mai visto, in apparenza cinese, l’ho incrociata, incredibilmente, in una banale via che ho percorso in una grande città per circa vent’anni. Era vestita dignitosamente e aveva un’aria principesca, anzi, regale, nonostante la giovane età.

Per un certo tempo ho avuto la tentazione di pensare che fosse lei la donna più bella del mondo, ma poi, imparando cos’è veramente la bellezza, mi sono ricreduto.

Per un uomo vero, un uomo di fede, la donna più bella mai esistita è colei che gli dona fede e amore, e tutta se stessa, in un sacro vincolo d’amore matrimoniale. Il cuore esulta al pensiero della sposa adorata, e come non mai alla sua presenza. È lei, la donna che lo sposo aspettava e verso la quale ha sentito di osare nel rivolgerle la parola, anche se subito entrambi hanno compreso di essersi tanto attesi.

Attenzione, però: di donne così ce ne saranno oggi forse una su centomila, o su duecentomila, o più ancora… e di uomini, ahimè, ancor di meno. Tutto il resto dell’umanità è preso dall’orgoglio e dalla superficialità, e obbedisce alle regole di qualche cerchia, oppure vive una solitudine senza attesa.

In questo articolo vi mostrerò delle fotografie di donne sudcoreane, forse le più belle nell’Estremo Oriente, e di cinesi. Contemplare i loro volti ci dà occasione per fare osservazioni edificanti.

Han Ga-in, nome d’arte di Kim Hyun-joo, attrice della Corea del Sud, nata nel 1982.

La caratteristica, a quanto pare onnicomprensiva, delle donne e forse anche degli uomini di quella parte del mondo, è che il loro volto non esprime mai corruzione o degrado. Proprio per questo non trovate qui volti di attrici occidentali, che sarebbero colleghe, per così dire, di queste sudcoreane e cinesi. A parte uno o due casi, e non in Italia, i volti delle attrici non esprimono mai la dignità della donna. Sono maschere, spesso inguardabili anche se ammirate da molti.

Anzi, potrete notare che le gentildonne qui mostrate hanno tutte un volto che potrebbe senz’altro essere quello di un’innocente. Un volto purissimo, candido e fanciullesco, anche se con la costante di un rossetto leggero.

Hong Seo-young, cantante e attrice della Corea del Sud, nata nel 1995.

Non è questa una meraviglia, di cui ringraziare il Signore?

Tuttavia, sarebbe forse vano aspirare alla mano di una gentildonna dell’Estremo Oriente, a meno che davvero non sia ricca di fede cattolica e amore, prima che di ogni altra dote esteriore. In ogni caso, l’uomo sarebbe moralmente obbligato a sorvolare periodicamente i continenti in un viaggio di rimpatriata per la sua sposa. Sempre che, ovviamente, il Paese di provenienza non sia una pericolosa dittatura.

Maria Yi, attrice cinese, nata nel 1953.
Nora Miao, attrice cinese di Hong Kong, nata nel 1952.

Certamente, se per giudicare la bellezza delle donne italiane dovessimo prendere come esempio i volti noti, poveri noi! Eppure la bellezza da noi esiste, e non ha nulla da invidiare a quella di signore o signorine straniere.

Solo in Italia, dove sono le nostre radici, dove la fede ancora resiste in questo deserto umano, ho potuto vedere il Paradiso sul volto di una donna. Sono le italiane che parlano il linguaggio natio degli italiani, e viceversa. Sono le rarissime vere donne dei nostri confini che condividono la stessa lotta per la verità e la dignità che i veri uomini stanno conducendo. E Dio vede quella donna e quell’uomo, e forse un giorno li farà incontrare.

Sono gli occhi delle italiane che sanno guardare con quella tenerezza e profondità che nessuna eguaglia al di fuori del nostro Paese. E nella voce di una vera donna italiana si ode una dolcezza inesprimibile.

Non abbiamo bisogno di rivolgerci verso terre lontane. Non poniamo limiti all’onnipotenza di Dio e alla sua bontà infinita. Se siamo veri, prima o poi vedremo il volto dell’amore e ascolteremo la sua voce.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...