Dante Alighieri, poesia «Tanto gentile» (letta da Isidoro D’Anna)

(Foto di Gleb Lukomets da Unsplash)

Si avvicina, a Dio piacendo, il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri. O meglio, della sua nascita alla vita eterna. Sarà la notte fra il 13 e il 14 settembre 2021.

Non ho, ahimè, studiato Dante in maniera approfondita al Liceo Classico, né dopo. Era inevitabile, del resto, che la sua grandezza mi apparisse chiara solo nel mio rinnovato cammino di fede.

È necessario tendere verso Dio con tutto il cuore, per poter intravedere il sublime mistero della donna. Dio così ha voluto dall’eternità: che fosse il cuore femminile, dopo quello di Cristo stesso, il luogo del trionfo dell’amore. E che fosse una Donna, sempre Vergine e Immacolata, Maria SS., ad elevarsi tanto in umiltà quanto in altezza spirituale sopra il genere umano. Di Lei i Santi attestano che la sua santità sovrasta ogni santità umana, come il cielo sovrasta la terra.

Dante, il più grande poeta e scrittore laico di tutti i tempi, è l’esempio fulgido, almeno nella poesia, del gentiluomo cattolico. È sua la poesia più bella dedicata ad una donna, Beatrice. Ancora Dante Alighieri ci ha lasciato i versi più grandiosi, un inno vero e proprio, dedicati alla Madonna. Li troviamo nel canto XXXIII del Paradiso, fra le pagine della Divina Commedia.

Qui proponiamo ai lettori la poesia Tanto gentile, scritta in onore di Beatrice Portinari. Segue una registrazione audio con la lettura eseguita da Isidoro D’Anna.

Tanto gentile

Tanto gentile e tanto onesta pare
la donna mia, quand’ella altrui saluta,
ch’ogne lingua deven tremando muta,
e li occhi no l’ardiscon di guardare.

Ella si va, sentendosi laudare,
benignamente d’umiltà vestuta;
e par che sia una cosa venuta
da cielo in terra a miracol mostrare.

Mostrasi sì piacente a chi la mira,
che dà per li occhi una dolcezza al core,
che ‘ntender no la può chi no la prova:

e par che de la sua labbia si mova
un spirito soave pien d’amore,
che va dicendo a l’anima: Sospira.

Note:

3. deven: diviene
12. labbia: labbra

Dante Alighieri
Tratto dalla Vita Nova

Lettura della poesia Tanto gentile:

Altre poesie, di vari autori:

https://lucechesorge.org/tag/poesia/


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...