Venerdì 8 aprile 2016 è stato pubblicato un documento dal titolo Amoris laetitia, “Letizia dell’amore”, che apparterrebbe alla categoria delle esortazioni papali.
Porta la firma del 19 marzo scorso, Solennità di San Giuseppe, padre putativo di Nostro Signore, sposo verginale di Maria Santissima e protettore della Sacra Famiglia.
Si tratta di un libro di 264 pagine, molto verboso nell’esposizione.
È il colpo più terribile contro la sacralità e l’indissolubilità del matrimonio, da quando il 28 luglio del 2013 Bergoglio annunciò di voler concedere «una seconda possibilità» a chi è già legittimamente sposato.
Da allora, i due Sinodi sulla Famiglia, una parte del clero capeggiata dal cardinale Walter Kasper e Bergoglio stesso hanno marciato in questa direzione. Continua a leggere