Cerca

Luce che sorge

Con la luce di Cristo verso una nuova alba

Tag

Dentro il mistero

Come musica e parole influiscono sulla natura. Una scoperta dal Giappone

Il ricercatore giapponese dottor Masaru Emoto (1943-2014) ha indagato la relazione che esiste tra certi comportamenti umani e la struttura dell’acqua, che com’è noto forma gran parte del nostro corpo.
La sua grande scoperta riguarda il modo in cui le parole ma anche la musica, i pensieri e persino le scritte agiscono sull’acqua.
L’acqua può assumere una struttura splendida o devastata, a seconda degli stimoli, e il risultato lo si può osservare quando è in forma cristallizzata.
Dai suoi esperimenti, il dottor Emoto ha ricavato delle interessantissime prove fotografiche.
L’acqua non riflette solo il mondo fisico, per esempio la salubrità o l’inquinamento di un fiume. Si imprimono nell’acqua anche le influenze che vengono dal mondo umano circostante.
In uno degli esperimenti hanno avvolto su delle bottiglie d’acqua dei biglietti con la parola “Grazie”, rivolta verso il contenuto. La lingua in cui era scritta non faceva differenza. Dalle fotografie successive dell’acqua congelata, si poteva notare la bellezza dei cristalli. Continua a leggere

Quando lo studio è per il Signore e la Madonna

Il beato Giovanni Duns Scoto (1265/1266-1308), quando era ragazzo, non riusciva a studiare. Desiderava applicarsi, voleva imparare, si sforzava di capire, di ricordare, di assimilare. Ma cosa succedeva? A stento riusciva a capire alcune cose e ben poco ricordava. Si occorse lui stesso che era “ottuso di mente”, e per gli studi non ci sarebbe stato nulla da fare. Si sarebbe dovuto contentare di fare sempre il pastore, trascorrendo buona parte della vita sulle fiorite lande scozzesi. Continua a leggere

L’ora dell’Apocalisse: un altro segno grandioso sorge nei cieli

L’autore dell’articolo originale da cui è tratto il seguente ha fatto una scoperta meravigliosa. Sorge un altro segno grandioso nei cieli, nell’ora che le profezie attuali dicono essere quella dell’Apocalisse.

di Don Richard Heilman

«Parla al mondo della Mia Misericordia… Questo è un segno per gli ultimi tempi, dopo i quali arriverà il Giorno della Giustizia. Fintanto che c’è tempo ricorrano alla sorgente della Mia Misericordia.» (Diario di Santa Faustina) Continua a leggere

In un esorcismo, “qualcuno” parla del pudore femminile, degli ultimi tempi e di altro

C’è un esorcismo abbastanza famoso nel quale, come a volte succede, un demonio è stato costretto in nome di Dio a dire la verità. E l’ha fatto in modo impressionante.
La trascrizione si può leggere in un documento pdf, diffuso in internet da Don Leonardo Maria Pompei. Eccone un estratto qui di seguito, e poi alla fine il link per scaricarlo.

Esorcismo di Padre Heinrich Kreuzer, 21/2/1984

2. VANITÀ DELLA GLORIA TERRENA. GUAI ALLE DONNE VESTITE SENZA PUDORE

E. – Parla in nome…
D. – Io sono il secondo in altezza [cioè in dignità] e mi trovai d’accordo con la scelta di Lucifero; per questo fui espulso violentemente dalla beatitudine del regno dei Cieli e fui precipitato nell’oscuro regno dell’Inferno. Purtroppo, per mia sofferenza, per mia umiliazione, oggi devo dirvi ancora una parola su ciò che voi uomini avete dimenticato. Proprio in questo vostro tempo, il tempo non della giusta valutazione, ma dell’esaltazione del corpo, ogni pretesto vi appare buono per peccare contro il pudore e la purezza. Continua a leggere

I miracoli della preghiera

di Don Ruben Kafia

Ero a Beirut in un ospedale. C’erano tanti feriti della guerra. In un giorno dovevo dare l’olio degli infermi a tante persone.
Trovo una donna con tutto il corpo ingessato e legata al letto; le do la Comunione, poi le chiedo: “Che cosa ti è successo?”.
Risponde: “Padre, domenica scorsa sono stata a Messa con mio marito e la mia unica figlia di dieci anni. Abbiamo invitato a pranzo la mia mamma, mia sorella e mia suocera, quando è scoppiato un missile che ha distrutto completamente la mia casa. Ha ucciso mio marito, mia figlia, mia mamma, mia sorella, mia suocera. E io sono qui davanti a te come mi vedi”.
Questa donna piangeva e io, sacerdote, davanti a questa tragedia che conosco bene, ho cominciato a piangere. Continua a leggere

Blog su WordPress.com.

Su ↑