Cerca

Luce che sorge

Con la luce di Cristo verso una nuova alba

Tag

Situazione della Chiesa

“Il caso della scandalosa nuova traduzione del Padre Nostro nella Bibbia CEI. Completamente errata. Vi spiego perché – Appunti per chi fa le ore piccole” di Fra Cristoforo

“Il caso della scandalosa nuova traduzione del Padre Nostro nella Bibbia CEI. Completamente errata. Vi spiego perché – Appunti per chi fa le ore piccole” di Fra Cristoforo

Credo di essere in grado di poter dare il mio modesto contributo sul caso della scandalosa “nuova” traduzione dell’ultima parte del Padre Nostro nella Bibbia CEI, che ovviamente compare anche nel Lezionario Liturgico di cui abbiamo già trattato. E siccome so che in diverse comunità parrocchiali alcuni sacerdoti utilizzano già, durante la Messa, la nuova versione del Padre Nostro, vorrei chiarire con voi lettori il caso di questa traduzione pedestre. La parte a cui mi riferisco, tradotta e utilizzata per secoli, è proprio il versetto di Matteo 6,13a: “non ci indurre in tentazione”, che nella nuova versione è stato maldestramente tradotto con “non abbandonarci alla tentazione”. Naturalmente anche qui ha prevalso il “politicamente corretto”. Come può Dio “indurre” in tentazione? Allora cambiamo con una traduzione più morbida, più sdolcinata, più sentimentale. Cosa sbagliatissima. Ma su questo punto tornerò dopo. Continua a leggere

Dalle profezie della Beata Caterina Emmerick: una falsa Chiesa aperta ai protestanti

A ottobre 2017, la falsa Chiesa di eretici ha celebrato più che mai la riforma protestante.
Un certo Nunzio Galantino, segretario dei Vescovi italiani, ha dichiarato: «La Riforma avviata da Martin Lutero 500 anni fa è stata un evento dello Spirito Santo». E pensare che questo pover’uomo senza vocazione, che non è sposato e d’altra parte rinnega la fede di cui dovrebbe essere pastore, porta un nome mariano! Infatti Nunzio si riferisce all’Annunciazione. Ma sembra che il suo nome, in senso soprannaturale, non sia scritto nel Libro della Vita. Rinnegando la fede cattolica davanti alla Chiesa e all’umanità, va verso l’inferno e cerca di trascinarci più anime possibili.
Poi a fine ottobre c’è stato persino il francobollo commemorativo dell’eresia protestante.
Ma su una cosa possiamo stare tranquilli: a questa gente perduta non importa niente del protestantesimo in sé. Gliene importa solo nella misura in cui possono servirsene per la rovina di ogni essere umano. Conta poco ciò che pensano nella loro ipocrisia con se stessi e gli altri: questa è la realtà della loro vita e delle loro azioni.
Si realizzano così le profezie della Beata Caterina Emmerick (1774-1824) sulla «falsa chiesa» al tempo di «due papi». Vi si legge fra l’altro:

Vidi anche il rapporto tra i due papi… Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa. L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città [di Roma]. […] Continua a leggere

Se il tuo parroco cambia le parole della consacrazione

di Don Alfredo Morselli

In questo momento della storia della Chiesa, sono saltati – nel cervello di molti – tutti i freni che il buon senso pone alla stupidità. Tra Comunioni sacrileghe, liturgie inter-confessionali, assoluzioni a chi non ha il proposito di cambiar vita, caricature della Misericordia, beatificazioni di eresiarchi, caccia ai cosiddetti “nemici del Papa”… – e la lista è ancora lunga –, adesso è esplosa anche la funesta moda della formula della consacrazione eucaristica mutata ad libitum del celebrante.

Tanti buoni fedeli sono allarmati: “La S. Comunione che ricevo è il vero Corpo di Cristo?”; “Ma avviene la Transustanziazione?”; “Una siffatta Messa è valida?”

Poiché stanno circolando sul WEB dichiarazioni allarmanti circa il valore della consacrazione eucaristica con le parole della consacrazione stoltamente cambiate, è opportuno ricordare alcuni princípi della buona teologia sacramentaria. Continua a leggere

Messaggio alla Chiesa da Baraccone (e a noialtri)

Cara Chiesa da Baraccone,

Buongiorno!
Scusate intanto questo “Buongiorno!” che vale per tutte le ore, ma per noialtri il Sole splende sempre. Voi del Baraccone invece potete solo ricordare un “Buonasera!”, risalente all’ormai lontano 2013, esordio del Regno Capovolto.
A ottobre 2017, abbiamo tutti ammirato un boss dei vescovi suoi simili, un signorino Francobollo Vaticano protestantesenza vocazione (senza sposa né Sposo), il quale ha così esternato: «La Riforma avviata da Martin Lutero 500 anni fa è stata un evento dello Spirito Santo». Il Regno Capovolto ha pure provveduto, il 31 dello stesso mese, a emettere un francobollo per celebrare Lutero e un suo amichetto, raffigurati ai piedi della Croce di Cristo al posto dell’Immacolata e di San Giovanni Apostolo. Vedete insomma che quel conviviale “Buonasera!” di quattro anni prima ha portato i suoi frutti… una notte nera, un buio pesto.
Allora cara Chiesa da Baraccone, prima di farvi una proposta interessante, vorremmo condividere con voi due osservazioni.
La prima. È chiaro che il signorino citato fa da portavoce ad altri signorini, tanti, piazzati più in alto e più in basso sulla scala della Rivoluzione. Continua a leggere

La battaglia decisiva sulla Liturgia, fonte di Vita per il popolo di Dio

Dopo la notizia shock che il Papa ha riservato una pubblica reprimenda ad uno dei suoi principali collaboratori: il Cardinale Robert Sarah*, un giovane che, come tantissimi suoi simili, in silenzio prega e offre la sua sofferenza di “vocato” per il trionfo del Cuore Immacolato di Maria, “a caldo” ha scritto:
AC

Ormai è evidente che sulla Liturgia,
fonte di Vita per il popolo di Dio,
si sta svolgendo una battaglia decisiva.

Ai mass media generalisti nemmeno interessa, mentre chi vive la fede con sincerità di cuore sa che nella Santa Messa risiede la ragion d’essere della Chiesa.
E il fatto che Papa Bergoglio e il cardinale Prefetto Sarah siano su due posizioni opposte, indica il delinearsi ormai conclamato di due schieramenti.
Non possono chiamarsi né fazioni, né correnti, né modi di pensiero perché sulla fede non ci sono mezze verità: solo Una ve ne è, ed è Cristo!
Impossibile non accorgersi che il modus operandi del Papa è esattamente l’opposto di quanto farebbe un padre buono e ricco di misericordia: sui dubia riguardanti l’Amoris laetitia non risponde, perché questo significherebbe mettersi sotto la luce potente della Verità e sconfessare quattro anni di regno. Continua a leggere

Sull’elezione di chi è succeduto a Benedetto XVI

Mentre la Chiesa visibile è in rapido disfacimento e la situazione appare sempre più chiaramente apocalittica, sarà utile riprendere le considerazioni di una persona accorta. Riguardano l’elezione di chi è succeduto a Benedetto XVI alla guida ufficiale della Chiesa…

Che il personaggio in questione sia stato piazzato al suo posto dall’élite mondialista è altamente verisimile. Le comunicazioni di John Podesta, braccio destro della Clinton, parlano esplicitamente di un piano per innescare una “primavera” rivoluzionaria anche nella Chiesa Cattolica.
C’è poi l’esplicita ammissione del cardinal Danneels (ex-arcivescovo di Bruxelles e protettore di un vescovo accusato di pederastia) circa la cosiddetta mafia di San Gallo, nonché la rivelazione concernente un altro suo membro, il cardinal Murphy O’Connor, e la sua attività di coordinamento dei cardinali del Commonwealth in vista dell’elezione dell’argentino che nel 2005 aveva perso la corsa (1).
I cardinali statunitensi, invece, furono convinti dal nunzio Viganò, esiliato dal Vaticano; quelli sudamericani, guidati dal cardinal Hummes, non ne avevano bisogno. Infine fu arruolata la banda di Bertone, a quanto pare con promesse di immunità regolarmente mantenute; i suoi uomini sono in effetti tra i pochi rimasti in sella, per non parlare del famigerato attico da cui nessuno può schiodare il loro promotore…
Si direbbe che gli unici criteri ispiratori, per certi ecclesiastici, siano non certo il bene della Chiesa e tanto meno la fede, quanto piuttosto il denaro e il potere (ed eventualmente qualcos’altro). Peccato che tutte quelle tresche siano proibite, sotto pena di scomunica e con l’effetto dell’invalidità dell’elezione, dalla Costituzione Apostolica Dominici gregis di Giovanni Paolo II. Continua a leggere

Esiste ancora una Bibbia cattolica?

La parola “Bibbia” ricalca una parola greca che significa “libri”. Infatti si compone di 73 libri, 46 nell’Antico Testamento e 27 nel Nuovo Testamento.
L’Antico Testamento fu scritto quasi interamente in ebraico, e per il resto in aramaico; il Nuovo Testamento quasi tutto in greco, ad eccezione del Vangelo di S. Matteo che ebbe una prima stesura in aramaico e venne subito dopo tradotto in greco.
La Bibbia presenta vari generi e linguaggi, quindi vi è stata la mediazione dell’uomo, ma ha per autore Dio stesso. Gli autori umani ne scrissero i libri sotto quella particolare assistenza divina che è chiamata “ispirazione”, per cui, scrive l’abate Giuseppe Ricciotti introducendo la versione italiana da lui curata:

Lo Spirito Santo «mediante una forza soprannaturale li eccitò e mosse a scrivere, e li assistette mentre scrivevano in tal maniera, che essi tutte e sole quelle cose che Egli comandasse, rettamente concepissero nella mente, fedelmente volessero scrivere, ed acconciamente esprimessero con infallibile verità» (enciclica Providentissimus, del 1893). […]
Si abbia anche presente che non pochi errori reali possono ritrovarsi nelle odierne copie della Bibbia, introdottivi però dalla negligenza dei copisti, che lungo i secoli trascrissero male il testo primitivo o quello delle versioni. Continua a leggere

Monsignor Negri: “Oggi la Chiesa non mette Cristo al primo posto”

“Questa è una Chiesa non interessata alla sua fede. Lo psicanalista non diventi il direttore spirituale dei preti”. Lo dice in questa intervista a La Fede Quotidiana Monsignor Luigi Negri, arcivescovo emerito di Ferrara-Comacchio.

Eccellenza Negri secondo lei è possibile oggi il dialogo con l’islam?
“A me sembra per lo meno molto difficile, specie con un islam che è ferocemente anticristiano, almeno in gran parte. Mi pare che sia proprio l’islam poco propenso e preoccupato a cercare veramente il dialogo”.

Islam, solo una religione?
“Concordo con la tesi di chi sostiene che non è solo un credo religioso, ma un insieme di valori: politici, economici, sociali, giuridici in tante parti difficilmente compatibili con quelli del mondo occidentale considerato infedele da sottomettere”.

Davanti all’avanzare dell’islam che fare?
“L’Occidente deve recuperare, ed anche in fretta, il senso della sua cultura, delle sue tradizioni e soprattutto della sua fede, proprio quello che saggiamente e con vista lunga diceva Papa Benedetto XVI. Ovvero: la necessità di evangelizzare, in molti casi rievangelizzare, l’Occidente”. Continua a leggere

L’abominio della desolazione: sembra che sia questo il tempo

Recentemente sono trapelate notizie sull’attività di una commissione riservata voluta da Papa Bergoglio per cambiare la Preghiera Eucaristica. Si tratta della preghiera che ancora oggi, nonostante le bassezze della Messa riformata, rende valido il Sacrificio Eucaristico. Ora la stanno modificando in senso protestante, a tal punto che durante la Messa approvata ufficialmente non avverrà più la transustanziazione e quindi non vi saranno più il Corpo e il Sangue di Cristo.
Sembra che si stiano realizzando le profezie riguardo al «tempo in cui sarà abolito il sacrificio perenne e sarà collocata l’abominazione della desolazione», come preannunciato dal profeta Daniele e poi dal Signore stesso nei Vangeli (Dn 9, 27; 12, 11; Mt 24, 15; Mc 13, 14).
Citiamo da una fonte che sembra sicura, ripresa dall’autorevole blog Messainlatino:

La strategia subdola per divulgare la nuova preghiera Eucaristica ecumenica (con preghiera consacratoria invalida), sarà la necessità di permettere la comunione eucaristica in situazioni particolari di matrimoni e famiglie miste (cioè formate dal marito cattolico e lei protestante o viceversa).
Insomma, a breve ormai i lavori della commissione saranno ultimati. E il metodo per divulgare la nuova messa sarà l’urgenza di andare incontro alle situazioni dei matrimoni misti. Prima sarà lanciata così, solo in casi particolari. Pian piano sarà imposta. Continua a leggere

Blog su WordPress.com.

Su ↑